Preggio_2.jpg
Progetti

L’Ecomuseo sta collaborando con le amministrazioni locali ed altri enti pubblici in diversi progetti strategici nel territorio, nei campi della cultura, dell’ambiente e del turismo. Tra questi:

Realizzazione da parte dei Comuni partecipanti di una rete  sentieristica di 120Km. I percorsi  tematici previsti sono:

  • La natura e il paesaggio
  • Le emergenze archeologiche
  • Le Pievi, le ville, i castelli e i borghi
  • I poderi e i fabbricati rurali
  • La viabilità antica e medioevale
  • I saperi, i mestieri e le tradizioni locali

Alcuni percorsi saranno resi praticabili anche ai disabili ed è prevista la speciale segnaletica in formato Braille per i non vedenti. La rete sentieristica - nella filosofia progettuale della tutela e della sostenibilità ambientale - sarà espressamente rivolta ad un’utenza non motorizzata, quindi gli itinerari saranno percorribili a cavallo, in bicicletta o a piedi. L’Ecomuseo collabora alla promozione della rete sentieristica, alle attività ed agli eventi che vi si svolgeranno, assieme agli Enti locali, al Club Alpino Italiano e alle associazioni operanti sul territorio. L’equipe di Scienze Naturali dell’Ecomuseo propone inoltre alcuni percorsi naturalistici, pensati per agevolare la finalità didattica grazie alla piacevole esplorazione del territorio e della natura.

  • Realizzazione da parte della Provincia di Perugia, nel territorio interessato, di un’opportuna cartellonistica e segnaletica turistica stradale che faciliterà il raggiungimento dei principali nodi di accesso alla rete sentieristica. Una parte di questa segnaletica e’ gia’ stata installata. Tutta la segnaletica prevista lungo le strade riporterà il logo  dell’Ecomuseo che definisce l’identità dell’Area.
  • Realizzazione  da parte del Comune di Perugia di un’ampia area verde attrezzata nei luoghi dell’antico acquedotto di Monte Pacciano. L’Ecomuseo gestira’ l’area verde in collaborazione col volontariato offerto dalle Associazioni territoriali.
  • Realizzazione, con la partecipazione di Umbra Acque e del Comune di Perugia, del Museo delle Acque e di un Centro Multiculturale di documentazione, studi e ricerche sul  territorio, nel casale detto “casa del Frate Custode” dell’antico acquedotto di Monte Pacciano i cui antichi manufatti sono stati recentemente restaurati dal Comune di Perugia. 
    Il Museo delle Acque ed il Centro Multiculturale saranno gestiti dall’Ecomuseo,  in collaborazione col Comune di Perugia, l’Universita’ degli Studi di Perugia, Umbra Acque,  il P.O.S.T. e Sistema Museo.

Progetti Specifici:

 
torna in cima alla pagina

>Cerca nel sito

>In Evidenza