Borgo-Santa-Giuliana1.jpg
Notizie
L’Eremo di San Salvatore di Monte Malbe
Immerso nel verde di monte Malbe, l’eremo di San Salvatore di Monte Malbe, (e non eremo del Sasso che si trova altrove), meglio conosciuto come “Romitorio”, conserva intatti il fascino e l’intimità  dell’antico  luogo. L’eremo venne costruito sul fianco nord del monte, a circa  520 metri s.l.m., in un luogo, al mattino, toccato dal sole prima della valle sottostante, ma alquanto esposto ai gelidi venti di tramontana. 
Leggi tutto...
 
La Fondazione Ecomuseo: Cosa, Come, Perché
L’idea di valorizzare questo nostro territorio e’ venuta ad alcuni di noi parecchi anni orsono, poco meno di una decina. All’inizio, i passi furono “tardi e lenti”, come recita un bel madrigale di Claudio Monteverdi, ma via via le cose ci apparvero sempre più chiare. Si passo’ dal collaborare con la 4° Circoscrizione, allora mirabilmente condotta da Nando Staccini, alla gestione della Pro Loco, riuscendo a costruire un protocollo d’intesa tra i tre Comuni, Perugia, Corciano ed Umbertide, che amministrano questa porzione di territorio. La Pro Loco, essendo limitata territorialmente e legata al solo Comune di Perugia, risulto’ essere poco adeguata e si penso’ ad una nuova formula che offrisse il maggior numero di vantaggi col minor rischio, considerate anche le “pericolosità’” che un’attivita’ territoriale comporta.  
Leggi tutto...
 
La nuova vita del Fuseum nel segno dell’arte
Nelle sue memorie, il grande genio della débris art Brajo Fuso, racconta con particolari interessanti (particolori, si potrebbero definire) alcune delle direttrici del sistema creativo e del metodo artistico che gli erano proprie, processi fisici fin quasi magmatici, in cui è immersa la sua vena eccentrica, apparentemente stravagante e inusitatamente ambigua, oscillante con divertita sagacia tra simbolo e materia.
Leggi tutto...
 
"Il Seme d'Ulivo" si racconta
L’associazione “Il seme d’ulivo”, nata da un gruppo di ragazzi che vivono a Monte Tezio, ci ha inviato questo articolo di presentazione delle propria attività, portate avanti - tengono a precisare - “per rendere sempre più concreta quell’idea che oggi ci piace chiamare Sviluppo Sostenibile”.
Nelle attività che vengono svolte si cerca principalmente di stimolare scambi culturali con altre associazioni, privati o enti pubblici. 
Leggi tutto...
 
Quel "matrimonio" tra viti e alberi
Nel passato, non troppo lontano nel tempo ma abbastanza da non averne quasi più tracce nel territorio, chi coltivava la terra era solito fare più colture nello stesso fazzoletto di suolo: accanto a strisce di terreno dedicate al grano e ad altri vegetali, si faceva crescere la vigna e degli alberi tutori, alla cui ombra pascolavano piccoli animali da cortile o le pecore, lasciate libere dopo la mietitura o la raccolta delle colture agricole. 
Leggi tutto...
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 Succ. > Fine >>

JPAGE_CURRENT_OF_TOTAL
torna in cima alla pagina

>Cerca nel sito

>In Evidenza