Strict Standards: Non-static method JLoader::import() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/import.php on line 29

Strict Standards: Non-static method JLoader::register() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 71

Strict Standards: Non-static method JLoader::import() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/import.php on line 32

Strict Standards: Non-static method JLoader::register() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 71

Strict Standards: Non-static method JLoader::load() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 161

Strict Standards: Non-static method JLoader::register() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 138

Strict Standards: Non-static method JRequest::clean() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/import.php on line 33

Strict Standards: Non-static method JRequest::_cleanArray() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/environment/request.php on line 463

Strict Standards: Non-static method JRequest::_cleanArray() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/environment/request.php on line 464

Strict Standards: Non-static method JRequest::_cleanArray() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/environment/request.php on line 465

Strict Standards: Non-static method JRequest::_cleanArray() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/environment/request.php on line 466

Strict Standards: Non-static method JRequest::_cleanArray() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/environment/request.php on line 467

Strict Standards: Non-static method JRequest::_cleanArray() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/environment/request.php on line 468

Strict Standards: Non-static method JLoader::import() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/import.php on line 35

Strict Standards: Non-static method JLoader::register() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 71

Strict Standards: Non-static method JLoader::import() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/import.php on line 38

Strict Standards: Non-static method JLoader::register() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 71

Strict Standards: Non-static method JLoader::import() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/import.php on line 39

Strict Standards: Non-static method JLoader::register() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 71

Strict Standards: Non-static method JLoader::load() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 161

Strict Standards: Non-static method JLoader::register() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 138

Strict Standards: Non-static method JLoader::import() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/import.php on line 46

Strict Standards: Non-static method JLoader::register() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 71

Strict Standards: Non-static method JLoader::import() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/import.php on line 47

Strict Standards: Non-static method JLoader::register() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 71

Strict Standards: Non-static method JLoader::import() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/import.php on line 50

Strict Standards: Non-static method JLoader::register() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 71

Strict Standards: Non-static method JLoader::import() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/import.php on line 53

Strict Standards: Non-static method JLoader::register() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 71

Strict Standards: Non-static method JLoader::import() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/import.php on line 54

Strict Standards: Non-static method JLoader::register() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 71

Strict Standards: Non-static method JLoader::register() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/import.php on line 57

Strict Standards: Non-static method JLoader::register() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/import.php on line 58

Strict Standards: Non-static method JLoader::import() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 186

Strict Standards: Non-static method JLoader::register() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 71

Strict Standards: Non-static method JLoader::import() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 186

Strict Standards: Non-static method JLoader::register() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 71

Strict Standards: Non-static method JLoader::import() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 186

Strict Standards: Non-static method JLoader::register() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 71

Strict Standards: Non-static method JLoader::import() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 186

Strict Standards: Non-static method JLoader::register() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 71

Strict Standards: Non-static method JLoader::import() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 186

Strict Standards: Non-static method JLoader::register() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 71

Strict Standards: Non-static method JLoader::import() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 186

Strict Standards: Non-static method JLoader::register() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 71

Strict Standards: Non-static method JLoader::import() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 186

Strict Standards: Non-static method JLoader::register() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 71

Strict Standards: Non-static method JLoader::import() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 186

Strict Standards: Non-static method JLoader::register() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 71

Strict Standards: Non-static method JLoader::import() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 186

Strict Standards: Non-static method JLoader::register() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 71

Strict Standards: Non-static method JLoader::load() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 161

Strict Standards: Non-static method JLoader::register() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 138

Strict Standards: Non-static method JFactory::getApplication() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/index.php on line 37

Strict Standards: Non-static method JLoader::import() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 186

Strict Standards: Non-static method JLoader::register() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 71

Strict Standards: Non-static method JLoader::load() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 161

Strict Standards: Non-static method JLoader::register() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 138

Strict Standards: Non-static method JLoader::load() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 161

Strict Standards: Non-static method JLoader::register() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 138

Strict Standards: Redefining already defined constructor for class JObject in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/base/object.php on line 57

Strict Standards: Non-static method JApplication::getInstance() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/factory.php on line 46

Strict Standards: Non-static method JLoader::import() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 186

Strict Standards: Non-static method JLoader::register() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 71

Strict Standards: Non-static method JLoader::load() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 161

Strict Standards: Non-static method JLoader::register() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 138

Strict Standards: Non-static method JApplicationHelper::getClientInfo() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/application/application.php on line 130

Strict Standards: Declaration of JSite::getRouter() should be compatible with & JApplication::getRouter($name = NULL, $options = Array) in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/includes/application.php on line 377

Strict Standards: Declaration of JSite::getPathWay() should be compatible with & JApplication::getPathway($name = NULL, $options = Array) in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/includes/application.php on line 377

Strict Standards: Declaration of JSite::getMenu() should be compatible with & JApplication::getMenu($name = NULL, $options = Array) in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/includes/application.php on line 377

Strict Standards: Non-static method JLoader::import() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 186

Strict Standards: Non-static method JLoader::register() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 71

Strict Standards: Non-static method JLoader::import() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 186

Strict Standards: Non-static method JLoader::import() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 186

Strict Standards: Non-static method JLoader::register() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 71

Strict Standards: Non-static method JFactory::getConfig() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/application/application.php on line 742

Strict Standards: Non-static method JFactory::_createConfig() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/factory.php on line 73

Strict Standards: Non-static method JLoader::import() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 186

Strict Standards: Non-static method JLoader::load() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 161

Strict Standards: Non-static method JLoader::register() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 138

Strict Standards: Non-static method JLoader::register() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/registry/registry.php on line 19

Strict Standards: Non-static method JLoader::load() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 161

Strict Standards: Non-static method JLoader::register() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 138

Strict Standards: Non-static method JUtility::getHash() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/application/application.php on line 99

Strict Standards: Non-static method JFactory::getConfig() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/utilities/utility.php on line 111

Strict Standards: Non-static method JFactory::getConfig() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/application/application.php on line 391

Strict Standards: Non-static method JFactory::getSession() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/application/application.php on line 780

Strict Standards: Non-static method JFactory::_createSession() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/factory.php on line 94

Strict Standards: Non-static method JLoader::import() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 186

Strict Standards: Non-static method JLoader::register() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 71

Strict Standards: Non-static method JFactory::getConfig() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/factory.php on line 501

Strict Standards: Non-static method JLoader::load() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 161

Strict Standards: Non-static method JLoader::register() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 138

Strict Standards: Declaration of JSession::set() should be compatible with JObject::set($property, $value = NULL) in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/session/session.php on line 722

Strict Standards: Non-static method JLoader::register() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/session/session.php on line 19

Strict Standards: Non-static method JSession::getInstance() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/factory.php on line 507

Strict Standards: Non-static method JLoader::load() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 161

Strict Standards: Non-static method JLoader::register() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 138

Strict Standards: Non-static method JSessionStorage::getInstance() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/session/session.php on line 108

Strict Standards: Non-static method JLoader::load() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 161

Strict Standards: Non-static method JLoader::register() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 138

Strict Standards: Non-static method JFilterInput::clean() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/session/storage.php on line 57

Strict Standards: Non-static method JLoader::load() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 161

Strict Standards: Non-static method JLoader::register() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 138

Warning: session_start(): Cannot send session cookie - headers already sent by (output started at /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php:138) in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/session/session.php on line 423

Strict Standards: Non-static method JFactory::getDBO() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/session/storage/database.php on line 64

Strict Standards: Non-static method JFactory::getConfig() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/factory.php on line 268

Strict Standards: Non-static method JFactory::_createDBO() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/factory.php on line 271

Strict Standards: Non-static method JLoader::import() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 186

Strict Standards: Non-static method JLoader::register() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 71

Strict Standards: Non-static method JLoader::import() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 186

Strict Standards: Non-static method JLoader::register() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 71

Strict Standards: Non-static method JFactory::getConfig() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/factory.php on line 551

Strict Standards: Non-static method JLoader::load() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 161

Strict Standards: Non-static method JLoader::register() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 138

Strict Standards: Non-static method JDatabase::getInstance() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/factory.php on line 563

Strict Standards: Non-static method JLoader::load() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 161

Strict Standards: Non-static method JLoader::register() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 138

Strict Standards: Non-static method JError::isError() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/factory.php on line 565

Strict Standards: Non-static method JLoader::load() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 161

Strict Standards: Non-static method JLoader::register() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 138

Strict Standards: Non-static method JTable::getInstance() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/session/storage/database.php on line 69

Strict Standards: Non-static method JLoader::load() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 161

Strict Standards: Non-static method JLoader::register() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 138

Strict Standards: Non-static method JLoader::import() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 186

Strict Standards: Non-static method JLoader::register() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 71

Strict Standards: Non-static method JLoader::load() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 161

Strict Standards: Non-static method JLoader::register() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 138

Strict Standards: Non-static method JPath::find() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/database/table.php on line 91

Strict Standards: Non-static method JTable::addIncludePath() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/database/table.php on line 91

Strict Standards: Non-static method JFactory::getDBO() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/database/table.php on line 112

Warning: session_start(): Cannot send session cache limiter - headers already sent (output started at /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php:138) in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/session/session.php on line 423

Warning: Cannot modify header information - headers already sent by (output started at /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php:138) in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/session/session.php on line 426

Strict Standards: Non-static method JLoader::import() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 186

Strict Standards: Non-static method JTable::getInstance() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/application/application.php on line 783

Strict Standards: Non-static method JFactory::getDBO() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/database/table.php on line 112

Strict Standards: Non-static method JLoader::load() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 161

Strict Standards: Non-static method JLoader::register() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 138

Strict Standards: Non-static method JLoader::import() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 186

Strict Standards: Non-static method JLoader::register() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 71

Strict Standards: Non-static method JLoader::load() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 161

Strict Standards: Non-static method JLoader::register() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 138

Strict Standards: Non-static method JLoader::import() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 186

Strict Standards: Non-static method JLoader::register() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/html/parameter.php on line 21

Strict Standards: Non-static method JFactory::getUser() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/includes/application.php on line 53

Strict Standards: Non-static method JLoader::import() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 186

Strict Standards: Non-static method JFactory::getSession() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/factory.php on line 163

Strict Standards: Non-static method JLoader::load() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 161

Strict Standards: Non-static method JLoader::register() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 138

Strict Standards: Non-static method JComponentHelper::getParams() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/includes/application.php on line 60

Strict Standards: Non-static method JComponentHelper::getComponent() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/application/component/helper.php on line 83

Strict Standards: Non-static method JComponentHelper::_load() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/application/component/helper.php on line 39

Strict Standards: Non-static method JFactory::getDBO() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/application/component/helper.php on line 196

Strict Standards: Non-static method JLoader::load() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 161

Strict Standards: Non-static method JLoader::register() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 138

Strict Standards: Non-static method JRegistryFormat::getInstance() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/registry/registry.php on line 373

Strict Standards: Non-static method JFilterInput::clean() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/registry/format.php on line 45

Strict Standards: Non-static method JLoader::load() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 161

Strict Standards: Non-static method JLoader::register() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 138

Strict Standards: Declaration of JRegistryFormatINI::objectToString() should be compatible with JRegistryFormat::objectToString(&$object) in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/registry/format/ini.php on line 281

Strict Standards: Non-static method JApplicationHelper::getClientInfo() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/includes/application.php on line 61

Strict Standards: Non-static method JLoader::load() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 161

Strict Standards: Non-static method JLoader::register() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 138

Strict Standards: Non-static method JLanguage::exists() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/includes/application.php on line 68

Strict Standards: Non-static method JLoader::import() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 186

Strict Standards: Non-static method JLoader::register() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 71

Strict Standards: Non-static method JLoader::load() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 161

Strict Standards: Non-static method JLoader::register() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 138

Strict Standards: Non-static method JLoader::import() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 186

Strict Standards: Non-static method JFolder::exists() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/language/language.php on line 265

Strict Standards: Non-static method JPath::clean() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/filesystem/folder.php on line 392

Strict Standards: Non-static method JLoader::import() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 186

Strict Standards: Non-static method JLoader::register() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 71

Strict Standards: Non-static method JFactory::getConfig() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/application/application.php on line 164

Strict Standards: Non-static method JFactory::getUser() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/application/application.php on line 172

Strict Standards: Non-static method JLoader::import() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 186

Strict Standards: Non-static method JFactory::getSession() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/factory.php on line 163

Strict Standards: Non-static method JFactory::getConfig() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/application/application.php on line 391

Strict Standards: Non-static method JLoader::load() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 161

Strict Standards: Non-static method JLoader::register() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 138

Strict Standards: Non-static method JPluginHelper::isEnabled() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/application/application.php on line 174

Strict Standards: Non-static method JPluginHelper::getPlugin() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/plugin/helper.php on line 75

Strict Standards: Non-static method JPluginHelper::_load() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/plugin/helper.php on line 41

Strict Standards: Non-static method JFactory::getDBO() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/plugin/helper.php on line 174

Strict Standards: Non-static method JFactory::getUser() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/plugin/helper.php on line 175

Strict Standards: Non-static method JLoader::import() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 186

Strict Standards: Non-static method JFactory::getSession() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/factory.php on line 163

Strict Standards: Non-static method JPluginHelper::importPlugin() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/index.php on line 47

Strict Standards: Non-static method JPluginHelper::_load() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/plugin/helper.php on line 92

Strict Standards: Non-static method JPluginHelper::_import() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/plugin/helper.php on line 97

Strict Standards: Non-static method JLoader::import() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 186

Strict Standards: Non-static method JLoader::register() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 71

Strict Standards: Non-static method JLoader::import() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 186

Strict Standards: Non-static method JLoader::load() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 161

Strict Standards: Non-static method JLoader::register() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 138

Strict Standards: Redefining already defined constructor for class JPlugin in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/plugin/plugin.php on line 75

Strict Standards: Non-static method JLoader::import() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 186

Strict Standards: Non-static method JLoader::load() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 161

Strict Standards: Non-static method JLoader::register() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 138

Strict Standards: Non-static method JLoader::import() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 186

Strict Standards: Non-static method JLoader::register() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 71

Strict Standards: Non-static method JLoader::load() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 161

Strict Standards: Non-static method JLoader::register() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 138

Strict Standards: Declaration of JEvent::update() should be compatible with JObserver::update() in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/event/event.php on line 29

Strict Standards: Non-static method JLoader::load() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 161

Strict Standards: Non-static method JLoader::register() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 138

Strict Standards: Non-static method JLoader::import() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 186

Strict Standards: Non-static method JLoader::register() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 71

Strict Standards: Non-static method JLoader::load() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 161

Strict Standards: Non-static method JLoader::register() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 138

Strict Standards: Non-static method JDispatcher::getInstance() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/plugin/helper.php on line 140

Strict Standards: Non-static method JPluginHelper::getPlugin() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/plugin/helper.php on line 147

Strict Standards: Non-static method JPluginHelper::_load() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/plugin/helper.php on line 41

Strict Standards: Non-static method JRegistryFormat::getInstance() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/registry/registry.php on line 373

Strict Standards: Non-static method JFilterInput::clean() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/registry/format.php on line 45

Strict Standards: Non-static method JPluginHelper::_import() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/plugin/helper.php on line 97

Strict Standards: Non-static method JLoader::import() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 186

Strict Standards: Non-static method JLoader::import() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 186

Strict Standards: Non-static method JDispatcher::getInstance() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/plugin/helper.php on line 140

Strict Standards: Non-static method JPluginHelper::getPlugin() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/plugin/helper.php on line 147

Strict Standards: Non-static method JPluginHelper::_load() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/plugin/helper.php on line 41

Strict Standards: Non-static method JPluginHelper::_import() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/plugin/helper.php on line 97

Strict Standards: Non-static method JLoader::import() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 186

Strict Standards: Non-static method JLoader::import() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 186

Strict Standards: Non-static method JDispatcher::getInstance() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/plugin/helper.php on line 140

Strict Standards: Non-static method JPluginHelper::getPlugin() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/plugin/helper.php on line 147

Strict Standards: Non-static method JPluginHelper::_load() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/plugin/helper.php on line 41

Strict Standards: Non-static method JRegistryFormat::getInstance() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/registry/registry.php on line 373

Strict Standards: Non-static method JFilterInput::clean() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/registry/format.php on line 45

Strict Standards: Non-static method JFactory::getLanguage() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/plugin/plugin.php on line 113

Strict Standards: Non-static method JFactory::getConfig() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/factory.php on line 116

Strict Standards: Non-static method JFactory::_createLanguage() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/factory.php on line 119

Strict Standards: Non-static method JLoader::import() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 186

Strict Standards: Non-static method JFactory::getConfig() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/factory.php on line 683

Strict Standards: Non-static method JLanguage::getInstance() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/factory.php on line 685

Strict Standards: Non-static method JFactory::getXMLParser() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/language/language.php on line 760

Strict Standards: Non-static method JLoader::import() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 186

Strict Standards: Non-static method JLoader::register() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 71

Strict Standards: Non-static method JLoader::load() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 161

Strict Standards: Non-static method JLoader::register() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 138

Strict Standards: Non-static method JRegistryFormat::getInstance() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/registry/registry.php on line 373

Strict Standards: Non-static method JFilterInput::clean() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/registry/format.php on line 45

Strict Standards: Non-static method JRegistryFormat::getInstance() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/registry/registry.php on line 373

Strict Standards: Non-static method JFilterInput::clean() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/registry/format.php on line 45

Strict Standards: Non-static method JPluginHelper::_import() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/plugin/helper.php on line 97

Strict Standards: Non-static method JLoader::import() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 186

Strict Standards: Non-static method JLoader::import() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 186

Strict Standards: Non-static method JDispatcher::getInstance() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/plugin/helper.php on line 140

Strict Standards: Non-static method JPluginHelper::getPlugin() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/plugin/helper.php on line 147

Strict Standards: Non-static method JPluginHelper::_load() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/plugin/helper.php on line 41

Strict Standards: Non-static method JRegistryFormat::getInstance() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/registry/registry.php on line 373

Strict Standards: Non-static method JFilterInput::clean() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/registry/format.php on line 45

Strict Standards: Non-static method JFactory::getConfig() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/plugins/system/legacy.php on line 48

Strict Standards: Non-static method JLoader::register() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/plugins/system/legacy/classes.php on line 18

Strict Standards: Non-static method JLoader::load() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 161

Strict Standards: Non-static method JLoader::register() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 138

Strict Standards: Non-static method JLoader::register() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/plugins/system/legacy.php on line 56

Strict Standards: Non-static method JLoader::register() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/plugins/system/legacy.php on line 57

Strict Standards: Non-static method JLoader::register() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/plugins/system/legacy.php on line 58

Strict Standards: Non-static method JLoader::register() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/plugins/system/legacy.php on line 59

Strict Standards: Non-static method JLoader::register() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/plugins/system/legacy.php on line 60

Strict Standards: Non-static method JLoader::register() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/plugins/system/legacy.php on line 61

Strict Standards: Non-static method JLoader::register() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/plugins/system/legacy.php on line 62

Strict Standards: Non-static method JLoader::register() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/plugins/system/legacy.php on line 63

Strict Standards: Non-static method JLoader::register() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/plugins/system/legacy.php on line 64

Strict Standards: Non-static method JLoader::register() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/plugins/system/legacy.php on line 65

Strict Standards: Non-static method JLoader::register() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/plugins/system/legacy.php on line 66

Strict Standards: Non-static method JLoader::register() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/plugins/system/legacy.php on line 67

Strict Standards: Non-static method JLoader::register() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/plugins/system/legacy.php on line 68

Strict Standards: Non-static method JLoader::register() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/plugins/system/legacy.php on line 69

Strict Standards: Non-static method JLoader::register() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/plugins/system/legacy.php on line 70

Strict Standards: Non-static method JLoader::register() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/plugins/system/legacy.php on line 72

Strict Standards: Non-static method JLoader::register() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/plugins/system/legacy.php on line 73

Strict Standards: Non-static method JLoader::register() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/plugins/system/legacy.php on line 74

Strict Standards: Non-static method JLoader::register() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/plugins/system/legacy.php on line 75

Strict Standards: Non-static method JLoader::register() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/plugins/system/legacy.php on line 76

Strict Standards: Non-static method JLoader::register() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/plugins/system/legacy.php on line 77

Strict Standards: Non-static method JLoader::register() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/plugins/system/legacy.php on line 78

Strict Standards: Non-static method JLoader::register() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/plugins/system/legacy.php on line 82

Strict Standards: Non-static method JLoader::load() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 161

Strict Standards: Non-static method JLoader::register() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 138

Strict Standards: Non-static method JText::_() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/plugins/system/legacy.php on line 106

Strict Standards: Non-static method JFactory::getLanguage() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/methods.php on line 120

Strict Standards: Non-static method JText::_() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/plugins/system/legacy.php on line 112

Strict Standards: Non-static method JFactory::getLanguage() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/methods.php on line 120

Strict Standards: Non-static method JFactory::getConfig() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/plugins/system/legacy.php on line 145

Strict Standards: Non-static method JLoader::load() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 161

Strict Standards: Non-static method JLoader::register() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 138

Strict Standards: Declaration of database::loadObject() should be compatible with JDatabaseMySQL::loadObject() in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/plugins/system/legacy/mysql.php on line 80

Strict Standards: Non-static method JLoader::register() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/plugins/system/legacy/mysql.php on line 19

Strict Standards: Non-static method JFactory::getUser() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/plugins/system/legacy.php on line 154

Strict Standards: Non-static method JLoader::import() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 186

Strict Standards: Non-static method JFactory::getSession() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/factory.php on line 163

Strict Standards: Non-static method JLoader::load() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 161

Strict Standards: Non-static method JLoader::register() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 138

Strict Standards: Non-static method JURI::root() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/plugins/system/legacy.php on line 170

Strict Standards: Non-static method JURI::getInstance() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/environment/uri.php on line 272

Strict Standards: Non-static method JURI::base() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/environment/uri.php on line 272

Strict Standards: Non-static method JFactory::getConfig() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/environment/uri.php on line 230

Strict Standards: Non-static method JURI::getInstance() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/environment/uri.php on line 240

Strict Standards: Non-static method JFactory::getLanguage() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/plugins/system/legacy.php on line 176

Strict Standards: Non-static method JFactory::getACL() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/plugins/system/legacy.php on line 188

Strict Standards: Non-static method JFactory::_createACL() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/factory.php on line 227

Strict Standards: Non-static method JLoader::import() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 186

Strict Standards: Non-static method JLoader::register() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 71

Strict Standards: Non-static method JFactory::getDBO() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/factory.php on line 527

Strict Standards: Non-static method JLoader::load() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 161

Strict Standards: Non-static method JLoader::register() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 138

Strict Standards: Non-static method JLoader::import() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 186

Strict Standards: Non-static method JLoader::import() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 186

Strict Standards: Non-static method JRequest::getString() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/plugins/system/legacy.php on line 230

Strict Standards: Non-static method JRequest::getVar() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/environment/request.php on line 276

Strict Standards: Non-static method JRequest::_cleanVar() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/environment/request.php on line 151

Strict Standards: Non-static method JFilterInput::getInstance() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/environment/request.php on line 577

Strict Standards: Non-static method JFilterInput::clean() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/plugins/system/legacy.php on line 237

Strict Standards: Non-static method JLoader::load() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 161

Strict Standards: Non-static method JLoader::register() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 138

Strict Standards: Non-static method JLoader::register() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/plugins/system/legacy/mambothandler.php on line 19

Strict Standards: Non-static method JRequest::getVar() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/plugins/system/legacy.php on line 256

Strict Standards: Non-static method JFactory::getSession() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/application/application.php on line 348

Strict Standards: Non-static method JPluginHelper::_import() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/plugin/helper.php on line 97

Strict Standards: Non-static method JLoader::import() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 186

Strict Standards: Non-static method JApplication::registerEvent() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/plugins/system/legacy/mambothandler.php on line 63

Strict Standards: Non-static method JDispatcher::getInstance() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/plugin/helper.php on line 140

Strict Standards: Non-static method JLoader::load() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 161

Strict Standards: Non-static method JLoader::register() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 138

Strict Standards: Non-static method JPluginHelper::_import() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/plugin/helper.php on line 97

Strict Standards: Non-static method JLoader::import() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 186

Strict Standards: Non-static method JLoader::import() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 186

Strict Standards: Non-static method JDispatcher::getInstance() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/plugin/helper.php on line 140

Strict Standards: Non-static method JPluginHelper::getPlugin() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/plugin/helper.php on line 147

Strict Standards: Non-static method JPluginHelper::_load() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/plugin/helper.php on line 41

Strict Standards: Non-static method JDispatcher::getInstance() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/application/application.php on line 508

Strict Standards: Non-static method JFactory::getUser() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/plugins/system/legacy.php on line 265

Strict Standards: Non-static method JLoader::import() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 186

Strict Standards: Non-static method JFactory::getSession() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/factory.php on line 163

Strict Standards: Non-static method JFactory::getUser() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/plugins/system/remember.php on line 52

Strict Standards: Non-static method JLoader::import() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 186

Strict Standards: Non-static method JFactory::getSession() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/factory.php on line 163

Strict Standards: Non-static method JLoader::import() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 186

Strict Standards: Non-static method JUtility::getHash() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/plugins/system/remember.php on line 56

Strict Standards: Non-static method JFactory::getConfig() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/utilities/utility.php on line 111

Strict Standards: Non-static method JRequest::getString() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/plugins/system/remember.php on line 58

Strict Standards: Non-static method JRequest::getVar() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/environment/request.php on line 276

Strict Standards: Non-static method JRequest::_cleanVar() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/environment/request.php on line 151

Strict Standards: Non-static method JURI::getInstance() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/application/application.php on line 192

Strict Standards: Non-static method JFactory::getConfig() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/includes/application.php on line 372

Strict Standards: Non-static method JLoader::import() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 186

Strict Standards: Non-static method JLoader::register() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 71

Strict Standards: Non-static method JLoader::load() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 161

Strict Standards: Non-static method JLoader::register() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 138

Strict Standards: Non-static method JRouter::getInstance() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/application/application.php on line 671

Strict Standards: Non-static method JApplicationHelper::getClientInfo() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/application/router.php on line 98

Strict Standards: Non-static method JError::isError() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/application/application.php on line 672

Strict Standards: Non-static method JFactory::getApplication() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/includes/router.php on line 40

Strict Standards: Non-static method JFactory::getConfig() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/application/application.php on line 391

Strict Standards: Non-static method JFactory::getConfig() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/application/application.php on line 391

Strict Standards: Non-static method JURI::base() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/includes/router.php on line 67

Strict Standards: Non-static method JFactory::getApplication() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/includes/router.php on line 366

Strict Standards: Non-static method JSite::getMenu() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/includes/router.php on line 163

Strict Standards: Non-static method JApplication::getMenu() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/includes/application.php on line 345

Strict Standards: Non-static method JLoader::import() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 186

Strict Standards: Non-static method JLoader::load() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 161

Strict Standards: Non-static method JLoader::register() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 138

Strict Standards: Non-static method JMenu::getInstance() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/application/application.php on line 717

Strict Standards: Non-static method JApplicationHelper::getClientInfo() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/application/menu.php on line 93

Strict Standards: Non-static method JFactory::getCache() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/includes/menu.php on line 36

Strict Standards: Non-static method JFactory::getConfig() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/factory.php on line 192

Strict Standards: Non-static method JLoader::import() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 186

Strict Standards: Non-static method JLoader::register() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 71

Strict Standards: Non-static method JLoader::load() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 161

Strict Standards: Non-static method JLoader::register() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 138

Strict Standards: Non-static method JLoader::register() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/cache/cache.php on line 19

Strict Standards: Non-static method JCache::getInstance() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/factory.php on line 208

Strict Standards: Non-static method JLoader::load() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 161

Strict Standards: Non-static method JLoader::register() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 138

Strict Standards: Non-static method JRequest::getCmd() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/cache/cache.php on line 87

Strict Standards: Non-static method JRequest::getVar() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/environment/request.php on line 255

Strict Standards: Non-static method JRequest::_cleanVar() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/environment/request.php on line 151

Strict Standards: Non-static method JFilterInput::getInstance() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/environment/request.php on line 577

Strict Standards: Non-static method JLoader::load() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 161

Strict Standards: Non-static method JLoader::register() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 138

Strict Standards: Declaration of JCacheStorage::get() should be compatible with JObject::get($property, $default = NULL) in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/cache/storage.php on line 173

Strict Standards: Non-static method JCacheStorage::getInstance() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/cache/cache.php on line 313

Strict Standards: Non-static method JLoader::load() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 161

Strict Standards: Non-static method JLoader::register() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 138

Strict Standards: Non-static method JFactory::getConfig() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/cache/storage/file.php on line 37

Strict Standards: Non-static method JError::isError() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/cache/cache.php on line 206

Strict Standards: Non-static method JFactory::getDBO() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/includes/menu.php on line 40

Strict Standards: Non-static method JError::isError() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/cache/cache.php on line 229

Strict Standards: Non-static method JError::isError() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/application/application.php on line 718

Strict Standards: Non-static method JRequest::set() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/application/application.php on line 197

Strict Standards: Non-static method JRequest::setVar() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/environment/request.php on line 423

Strict Standards: Non-static method JRequest::setVar() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/environment/request.php on line 423

Strict Standards: Non-static method JRequest::setVar() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/environment/request.php on line 423

Strict Standards: Non-static method JRequest::setVar() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/environment/request.php on line 423

Strict Standards: Non-static method JRequest::setVar() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/environment/request.php on line 423

Strict Standards: Non-static method JRequest::setVar() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/environment/request.php on line 423

Strict Standards: Non-static method JRequest::setVar() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/environment/request.php on line 423

Strict Standards: Non-static method JRequest::getInt() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/index.php on line 61

Strict Standards: Non-static method JRequest::getVar() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/environment/request.php on line 179

Strict Standards: Non-static method JRequest::_cleanVar() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/environment/request.php on line 134

Strict Standards: Non-static method JFilterInput::getInstance() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/environment/request.php on line 577

Strict Standards: Non-static method JLoader::import() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 186

Strict Standards: Non-static method JMenu::getInstance() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/application/application.php on line 717

Strict Standards: Non-static method JError::isError() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/application/application.php on line 718

Strict Standards: Non-static method JFactory::getUser() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/includes/application.php on line 198

Strict Standards: Non-static method JLoader::import() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 186

Strict Standards: Non-static method JFactory::getSession() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/factory.php on line 163

Strict Standards: Non-static method JDispatcher::getInstance() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/application/application.php on line 508

Strict Standards: Non-static method JRequest::getCmd() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/plugins/system/legacy.php on line 285

Strict Standards: Non-static method JRequest::getVar() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/environment/request.php on line 255

Strict Standards: Non-static method JRequest::_cleanVar() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/environment/request.php on line 134

Strict Standards: Non-static method JFilterInput::getInstance() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/environment/request.php on line 577

Strict Standards: Non-static method JRequest::getCmd() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/plugins/system/legacy.php on line 320

Strict Standards: Non-static method JRequest::getVar() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/environment/request.php on line 255

Strict Standards: Non-static method JRequest::_cleanVar() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/environment/request.php on line 134

Strict Standards: Non-static method JFilterInput::getInstance() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/environment/request.php on line 577

Strict Standards: Non-static method JRequest::getCmd() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/plugins/system/legacy.php on line 321

Strict Standards: Non-static method JRequest::getVar() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/environment/request.php on line 255

Strict Standards: Non-static method JRequest::_cleanVar() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/environment/request.php on line 134

Strict Standards: Non-static method JFilterInput::getInstance() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/environment/request.php on line 577

Strict Standards: Non-static method JRequest::getCmd() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/plugins/system/legacy.php on line 324

Strict Standards: Non-static method JRequest::getVar() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/environment/request.php on line 255

Strict Standards: Non-static method JRequest::_cleanVar() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/environment/request.php on line 151

Strict Standards: Non-static method JFilterInput::getInstance() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/environment/request.php on line 577

Strict Standards: Non-static method JRequest::setVar() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/plugins/system/legacy.php on line 353

Strict Standards: Non-static method JRequest::setVar() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/plugins/system/legacy.php on line 354

Strict Standards: Non-static method JLoader::import() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 186

Strict Standards: Non-static method JMenu::getInstance() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/application/application.php on line 717

Strict Standards: Non-static method JError::isError() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/application/application.php on line 718

Strict Standards: Non-static method JFactory::getDBO() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/includes/application.php on line 300

Strict Standards: Non-static method JRequest::getCmd() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/includes/application.php on line 310

Strict Standards: Non-static method JRequest::getVar() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/environment/request.php on line 255

Strict Standards: Non-static method JRequest::_cleanVar() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/environment/request.php on line 151

Strict Standards: Non-static method JFilterInput::getInstance() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/environment/request.php on line 577

Strict Standards: Non-static method JFilterInput::clean() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/includes/application.php on line 311

Strict Standards: Non-static method JRequest::getCmd() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/index.php on line 73

Strict Standards: Non-static method JRequest::getVar() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/environment/request.php on line 255

Strict Standards: Non-static method JRequest::_cleanVar() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/environment/request.php on line 134

Strict Standards: Non-static method JFilterInput::getInstance() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/environment/request.php on line 577

Strict Standards: Non-static method JFactory::getDocument() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/includes/application.php on line 91

Strict Standards: Non-static method JFactory::_createDocument() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/factory.php on line 140

Strict Standards: Non-static method JLoader::import() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 186

Strict Standards: Non-static method JLoader::register() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 71

Strict Standards: Non-static method JFactory::getLanguage() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/factory.php on line 702

Strict Standards: Non-static method JRequest::getBool() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/factory.php on line 705

Strict Standards: Non-static method JRequest::getVar() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/environment/request.php on line 217

Strict Standards: Non-static method JRequest::_cleanVar() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/environment/request.php on line 151

Strict Standards: Non-static method JFilterInput::getInstance() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/environment/request.php on line 577

Strict Standards: Non-static method JRequest::getWord() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/factory.php on line 706

Strict Standards: Non-static method JRequest::getVar() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/environment/request.php on line 236

Strict Standards: Non-static method JRequest::_cleanVar() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/environment/request.php on line 140

Strict Standards: Non-static method JFilterInput::getInstance() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/environment/request.php on line 577

Strict Standards: Non-static method JLoader::load() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 161

Strict Standards: Non-static method JLoader::register() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 138

Strict Standards: Non-static method JLoader::register() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/document/document.php on line 19

Strict Standards: Non-static method JDocument::getInstance() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/factory.php on line 716

Strict Standards: Non-static method JLoader::load() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 161

Strict Standards: Non-static method JLoader::register() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 138

Strict Standards: Non-static method JFactory::getUser() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/includes/application.php on line 92

Strict Standards: Non-static method JLoader::import() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 186

Strict Standards: Non-static method JFactory::getSession() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/factory.php on line 163

Strict Standards: Non-static method JFactory::getConfig() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/includes/application.php on line 372

Strict Standards: Non-static method JLoader::import() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 186

Strict Standards: Non-static method JRouter::getInstance() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/application/application.php on line 671

Strict Standards: Non-static method JError::isError() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/application/application.php on line 672

Strict Standards: Non-static method JRequest::getCmd() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/includes/application.php on line 238

Strict Standards: Non-static method JRequest::getVar() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/environment/request.php on line 255

Strict Standards: Non-static method JRequest::_cleanVar() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/environment/request.php on line 134

Strict Standards: Non-static method JFilterInput::getInstance() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/environment/request.php on line 577

Strict Standards: Non-static method JComponentHelper::getParams() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/includes/application.php on line 240

Strict Standards: Non-static method JComponentHelper::getComponent() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/application/component/helper.php on line 83

Strict Standards: Non-static method JComponentHelper::_load() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/application/component/helper.php on line 39

Strict Standards: Non-static method JRegistryFormat::getInstance() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/registry/registry.php on line 373

Strict Standards: Non-static method JFilterInput::clean() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/registry/format.php on line 45

Strict Standards: Non-static method JLoader::import() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 186

Strict Standards: Non-static method JMenu::getInstance() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/application/application.php on line 717

Strict Standards: Non-static method JError::isError() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/application/application.php on line 718

Strict Standards: Non-static method JFactory::getConfig() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/application/application.php on line 391

Strict Standards: Non-static method JFactory::getConfig() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/application/application.php on line 391

Strict Standards: Non-static method JRegistryFormat::getInstance() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/registry/registry.php on line 373

Strict Standards: Non-static method JFilterInput::clean() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/registry/format.php on line 45

Strict Standards: Non-static method JURI::current() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/includes/application.php on line 114

Strict Standards: Non-static method JURI::getInstance() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/environment/uri.php on line 299

Strict Standards: Non-static method JComponentHelper::renderComponent() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/includes/application.php on line 124

Strict Standards: Non-static method JComponentHelper::isEnabled() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/application/component/helper.php on line 119

Strict Standards: Non-static method JComponentHelper::getComponent() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/application/component/helper.php on line 67

Strict Standards: Non-static method JComponentHelper::_load() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/application/component/helper.php on line 39

Strict Standards: Non-static method JFactory::getConfig() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/application/application.php on line 391

Strict Standards: Non-static method JFactory::getConfig() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/application/component/helper.php on line 130

Strict Standards: Non-static method JComponentHelper::getParams() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/application/component/helper.php on line 136

Strict Standards: Non-static method JComponentHelper::getParams() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/application/component/helper.php on line 142

Strict Standards: Non-static method JComponentHelper::getComponent() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/application/component/helper.php on line 83

Strict Standards: Non-static method JComponentHelper::_load() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/application/component/helper.php on line 39

Strict Standards: Non-static method JRegistryFormat::getInstance() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/registry/registry.php on line 373

Strict Standards: Non-static method JFilterInput::clean() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/registry/format.php on line 45

Strict Standards: Non-static method JRequest::getString() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/application/component/helper.php on line 151

Strict Standards: Non-static method JRequest::getVar() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/environment/request.php on line 276

Strict Standards: Non-static method JRequest::_cleanVar() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/environment/request.php on line 151

Strict Standards: Non-static method JFilterInput::getInstance() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/environment/request.php on line 577

Strict Standards: Non-static method JFactory::getLanguage() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/application/component/helper.php on line 154

Strict Standards: Non-static method JRegistryFormat::getInstance() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/registry/registry.php on line 373

Strict Standards: Non-static method JFilterInput::clean() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/registry/format.php on line 45

Strict Standards: Non-static method JLoader::import() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 186

Strict Standards: Non-static method JApplicationHelper::getPath() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/application/component/helper.php on line 168

Strict Standards: Non-static method JRequest::getCmd() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/application/helper.php on line 112

Strict Standards: Non-static method JRequest::getVar() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/environment/request.php on line 255

Strict Standards: Non-static method JRequest::_cleanVar() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/environment/request.php on line 134

Strict Standards: Non-static method JFilterInput::getInstance() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/environment/request.php on line 577

Strict Standards: Non-static method JApplicationHelper::_checkPath() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/application/helper.php on line 133

Strict Standards: Non-static method JDispatcher::getInstance() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/application/application.php on line 508

Strict Standards: Non-static method JFactory::getDocument() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/plugins/system/titlemanager.php on line 29

Strict Standards: Non-static method JSite::getMenu() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/plugins/system/titlemanager.php on line 36

Strict Standards: Non-static method JApplication::getMenu() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/includes/application.php on line 345

Strict Standards: Non-static method JLoader::import() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 186

Strict Standards: Non-static method JMenu::getInstance() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/application/application.php on line 717

Strict Standards: Non-static method JError::isError() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/application/application.php on line 718

Strict Standards: Non-static method JFactory::getDocument() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/includes/application.php on line 135

Strict Standards: Non-static method JFactory::getUser() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/includes/application.php on line 136

Strict Standards: Non-static method JLoader::import() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 186

Strict Standards: Non-static method JFactory::getSession() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/factory.php on line 163

Strict Standards: Non-static method JFactory::getConfig() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/application/application.php on line 391

Strict Standards: Non-static method JRequest::getCmd() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/document/feed/feed.php on line 201

Strict Standards: Non-static method JRequest::getVar() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/environment/request.php on line 255

Strict Standards: Non-static method JRequest::_cleanVar() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/environment/request.php on line 140

Strict Standards: Non-static method JFilterInput::getInstance() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/environment/request.php on line 577

Strict Standards: Non-static method JLoader::load() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 161

Strict Standards: Non-static method JLoader::register() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 138

Strict Standards: Non-static method JLoader::load() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 161

Strict Standards: Non-static method JLoader::register() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 138

Strict Standards: Declaration of JDocumentRendererRSS::render() should be compatible with JDocumentRenderer::render($name, $params = Array, $content = NULL) in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/document/feed/renderer/rss.php on line 31

Strict Standards: Non-static method JFactory::getDate() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/document/feed/renderer/rss.php on line 48

Strict Standards: Non-static method JLoader::import() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 186

Strict Standards: Non-static method JFactory::getLanguage() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/factory.php on line 427

Strict Standards: Non-static method JFactory::getURI() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/document/feed/renderer/rss.php on line 51

Strict Standards: Non-static method JLoader::import() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 186

Strict Standards: Non-static method JURI::getInstance() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/factory.php on line 403

Strict Standards: Non-static method JRoute::_() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/document/feed/renderer/rss.php on line 53

Strict Standards: Non-static method JFactory::getApplication() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/methods.php on line 41

Strict Standards: Non-static method JFactory::getConfig() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/includes/application.php on line 372

Strict Standards: Non-static method JLoader::import() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 186

Strict Standards: Non-static method JRouter::getInstance() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/application/application.php on line 671

Strict Standards: Non-static method JError::isError() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/application/application.php on line 672

Strict Standards: Non-static method JURI::buildQuery() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/application/router.php on line 374

Strict Standards: Non-static method JSite::getMenu() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/includes/router.php on line 419

Strict Standards: Non-static method JApplication::getMenu() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/includes/application.php on line 345

Strict Standards: Non-static method JLoader::import() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 186

Strict Standards: Non-static method JMenu::getInstance() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/application/application.php on line 717

Strict Standards: Non-static method JError::isError() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/application/application.php on line 718

Strict Standards: Non-static method JFactory::getApplication() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/includes/router.php on line 401

Strict Standards: Non-static method JSite::getMenu() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/includes/router.php on line 295

Strict Standards: Non-static method JApplication::getMenu() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/includes/application.php on line 345

Strict Standards: Non-static method JLoader::import() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 186

Strict Standards: Non-static method JMenu::getInstance() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/application/application.php on line 717

Strict Standards: Non-static method JError::isError() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/application/application.php on line 718

Strict Standards: Non-static method JSite::getMenu() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/components/com_content/router.php on line 19

Strict Standards: Non-static method JApplication::getMenu() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/includes/application.php on line 345

Strict Standards: Non-static method JLoader::import() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 186

Strict Standards: Non-static method JMenu::getInstance() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/application/application.php on line 717

Strict Standards: Non-static method JError::isError() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/application/application.php on line 718

Strict Standards: Non-static method JFactory::getApplication() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/includes/router.php on line 90

Strict Standards: Non-static method JFactory::getConfig() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/application/application.php on line 391

Strict Standards: Non-static method JFactory::getConfig() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/application/application.php on line 391

Strict Standards: Non-static method JURI::base() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/includes/router.php on line 109

Strict Standards: Only variables should be assigned by reference in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/document/feed/renderer/rss.php on line 53

Strict Standards: Non-static method JURI::base() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/document/feed/renderer/rss.php on line 176

Strict Standards: Non-static method JFactory::getDate() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/document/feed/renderer/rss.php on line 144

Strict Standards: Non-static method JLoader::import() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 186

Strict Standards: Non-static method JFactory::getLanguage() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/factory.php on line 427

Strict Standards: Non-static method JURI::base() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/document/feed/renderer/rss.php on line 176

Strict Standards: Non-static method JFactory::getDate() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/document/feed/renderer/rss.php on line 144

Strict Standards: Non-static method JLoader::import() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 186

Strict Standards: Non-static method JFactory::getLanguage() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/factory.php on line 427

Strict Standards: Non-static method JURI::base() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/document/feed/renderer/rss.php on line 176

Strict Standards: Non-static method JFactory::getDate() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/document/feed/renderer/rss.php on line 144

Strict Standards: Non-static method JLoader::import() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 186

Strict Standards: Non-static method JFactory::getLanguage() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/factory.php on line 427

Strict Standards: Non-static method JURI::base() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/document/feed/renderer/rss.php on line 176

Strict Standards: Non-static method JFactory::getDate() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/document/feed/renderer/rss.php on line 144

Strict Standards: Non-static method JLoader::import() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 186

Strict Standards: Non-static method JFactory::getLanguage() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/factory.php on line 427

Strict Standards: Non-static method JURI::base() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/document/feed/renderer/rss.php on line 176

Strict Standards: Non-static method JFactory::getDate() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/document/feed/renderer/rss.php on line 144

Strict Standards: Non-static method JLoader::import() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 186

Strict Standards: Non-static method JFactory::getLanguage() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/factory.php on line 427

Strict Standards: Non-static method JURI::base() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/document/feed/renderer/rss.php on line 176

Strict Standards: Non-static method JFactory::getDate() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/document/feed/renderer/rss.php on line 144

Strict Standards: Non-static method JLoader::import() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 186

Strict Standards: Non-static method JFactory::getLanguage() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/factory.php on line 427

Strict Standards: Non-static method JURI::base() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/document/feed/renderer/rss.php on line 176

Strict Standards: Non-static method JFactory::getDate() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/document/feed/renderer/rss.php on line 144

Strict Standards: Non-static method JLoader::import() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 186

Strict Standards: Non-static method JFactory::getLanguage() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/factory.php on line 427

Strict Standards: Non-static method JURI::base() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/document/feed/renderer/rss.php on line 176

Strict Standards: Non-static method JFactory::getDate() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/document/feed/renderer/rss.php on line 144

Strict Standards: Non-static method JLoader::import() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 186

Strict Standards: Non-static method JFactory::getLanguage() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/factory.php on line 427

Strict Standards: Non-static method JURI::base() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/document/feed/renderer/rss.php on line 176

Strict Standards: Non-static method JFactory::getDate() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/document/feed/renderer/rss.php on line 144

Strict Standards: Non-static method JLoader::import() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 186

Strict Standards: Non-static method JFactory::getLanguage() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/factory.php on line 427

Strict Standards: Non-static method JURI::base() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/document/feed/renderer/rss.php on line 176

Strict Standards: Non-static method JFactory::getDate() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/document/feed/renderer/rss.php on line 144

Strict Standards: Non-static method JLoader::import() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 186

Strict Standards: Non-static method JFactory::getLanguage() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/factory.php on line 427

Strict Standards: Non-static method JURI::base() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/document/feed/renderer/rss.php on line 176

Strict Standards: Non-static method JFactory::getDate() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/document/feed/renderer/rss.php on line 144

Strict Standards: Non-static method JLoader::import() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 186

Strict Standards: Non-static method JFactory::getLanguage() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/factory.php on line 427

Strict Standards: Non-static method JURI::base() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/document/feed/renderer/rss.php on line 176

Strict Standards: Non-static method JFactory::getDate() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/document/feed/renderer/rss.php on line 144

Strict Standards: Non-static method JLoader::import() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 186

Strict Standards: Non-static method JFactory::getLanguage() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/factory.php on line 427

Strict Standards: Non-static method JURI::base() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/document/feed/renderer/rss.php on line 176

Strict Standards: Non-static method JFactory::getDate() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/document/feed/renderer/rss.php on line 144

Strict Standards: Non-static method JLoader::import() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 186

Strict Standards: Non-static method JFactory::getLanguage() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/factory.php on line 427

Strict Standards: Non-static method JURI::base() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/document/feed/renderer/rss.php on line 176

Strict Standards: Non-static method JFactory::getDate() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/document/feed/renderer/rss.php on line 144

Strict Standards: Non-static method JLoader::import() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 186

Strict Standards: Non-static method JFactory::getLanguage() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/factory.php on line 427

Strict Standards: Non-static method JURI::base() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/document/feed/renderer/rss.php on line 176

Strict Standards: Non-static method JFactory::getDate() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/document/feed/renderer/rss.php on line 144

Strict Standards: Non-static method JLoader::import() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 186

Strict Standards: Non-static method JFactory::getLanguage() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/factory.php on line 427

Strict Standards: Non-static method JURI::base() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/document/feed/renderer/rss.php on line 176

Strict Standards: Non-static method JFactory::getDate() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/document/feed/renderer/rss.php on line 144

Strict Standards: Non-static method JLoader::import() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 186

Strict Standards: Non-static method JFactory::getLanguage() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/factory.php on line 427

Strict Standards: Non-static method JURI::base() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/document/feed/renderer/rss.php on line 176

Strict Standards: Non-static method JFactory::getDate() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/document/feed/renderer/rss.php on line 144

Strict Standards: Non-static method JLoader::import() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 186

Strict Standards: Non-static method JFactory::getLanguage() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/factory.php on line 427

Strict Standards: Non-static method JURI::base() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/document/feed/renderer/rss.php on line 176

Strict Standards: Non-static method JFactory::getDate() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/document/feed/renderer/rss.php on line 144

Strict Standards: Non-static method JLoader::import() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 186

Strict Standards: Non-static method JFactory::getLanguage() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/factory.php on line 427

Strict Standards: Non-static method JURI::base() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/document/feed/renderer/rss.php on line 176

Strict Standards: Non-static method JFactory::getDate() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/document/feed/renderer/rss.php on line 144

Strict Standards: Non-static method JLoader::import() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 186

Strict Standards: Non-static method JFactory::getLanguage() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/factory.php on line 427

Strict Standards: Non-static method JURI::base() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/document/feed/renderer/rss.php on line 176

Strict Standards: Non-static method JFactory::getDate() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/document/feed/renderer/rss.php on line 144

Strict Standards: Non-static method JLoader::import() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 186

Strict Standards: Non-static method JFactory::getLanguage() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/factory.php on line 427

Strict Standards: Non-static method JURI::base() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/document/feed/renderer/rss.php on line 176

Strict Standards: Non-static method JFactory::getDate() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/document/feed/renderer/rss.php on line 144

Strict Standards: Non-static method JLoader::import() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 186

Strict Standards: Non-static method JFactory::getLanguage() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/factory.php on line 427

Strict Standards: Non-static method JURI::base() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/document/feed/renderer/rss.php on line 176

Strict Standards: Non-static method JFactory::getDate() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/document/feed/renderer/rss.php on line 144

Strict Standards: Non-static method JLoader::import() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 186

Strict Standards: Non-static method JFactory::getLanguage() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/factory.php on line 427

Strict Standards: Non-static method JURI::base() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/document/feed/renderer/rss.php on line 176

Strict Standards: Non-static method JFactory::getDate() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/document/feed/renderer/rss.php on line 144

Strict Standards: Non-static method JLoader::import() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 186

Strict Standards: Non-static method JFactory::getLanguage() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/factory.php on line 427

Strict Standards: Non-static method JURI::base() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/document/feed/renderer/rss.php on line 176

Strict Standards: Non-static method JFactory::getDate() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/document/feed/renderer/rss.php on line 144

Strict Standards: Non-static method JLoader::import() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 186

Strict Standards: Non-static method JFactory::getLanguage() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/factory.php on line 427

Strict Standards: Non-static method JURI::base() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/document/feed/renderer/rss.php on line 176

Strict Standards: Non-static method JFactory::getDate() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/document/feed/renderer/rss.php on line 144

Strict Standards: Non-static method JLoader::import() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 186

Strict Standards: Non-static method JFactory::getLanguage() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/factory.php on line 427

Strict Standards: Non-static method JLoader::load() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 161

Strict Standards: Non-static method JLoader::register() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 138

Strict Standards: Non-static method JResponse::setHeader() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/document/document.php on line 776

Strict Standards: Non-static method JResponse::setHeader() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/document/document.php on line 780

Strict Standards: Non-static method JResponse::setBody() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/includes/application.php on line 169

Strict Standards: Non-static method JDispatcher::getInstance() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/application/application.php on line 508

Strict Standards: Non-static method JFactory::getApplication() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/plugins/system/sef.php on line 47

Strict Standards: Non-static method JURI::base() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/plugins/system/sef.php on line 54

Strict Standards: Non-static method JResponse::getBody() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/plugins/system/sef.php on line 55

Strict Standards: Non-static method JFactory::getEditor() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/plugins/system/sef.php on line 58

Strict Standards: Non-static method JLoader::import() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 186

Strict Standards: Non-static method JLoader::register() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 71

Strict Standards: Non-static method JFactory::getConfig() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/factory.php on line 383

Strict Standards: Non-static method JLoader::load() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 161

Strict Standards: Non-static method JLoader::register() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 138

Strict Standards: Non-static method JLoader::import() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/loader.php on line 186

Strict Standards: Non-static method JEditor::getInstance() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/factory.php on line 387

Strict Standards: Non-static method JResponse::setBody() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/plugins/system/sef.php on line 104

Strict Standards: Non-static method JFactory::getConfig() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/application/application.php on line 391

Strict Standards: Non-static method JResponse::toString() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/index.php on line 94

Strict Standards: Non-static method JResponse::getBody() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/environment/response.php on line 190

Strict Standards: Non-static method JResponse::allowCache() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/environment/response.php on line 197

Strict Standards: Non-static method JResponse::setHeader() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/environment/response.php on line 199

Strict Standards: Non-static method JResponse::setHeader() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/environment/response.php on line 200

Strict Standards: Non-static method JResponse::setHeader() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/environment/response.php on line 201

Strict Standards: Non-static method JResponse::setHeader() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/environment/response.php on line 202

Strict Standards: Non-static method JResponse::sendHeaders() should not be called statically in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/environment/response.php on line 205
Il Gruspigno - Ecomuseo Colli del Tezio La Fondazione Ecomuseo Colli del Tezio nasce dalla volontà e l’impegno di un gruppo di privati ed è partecipata dai Comuni di Perugia, Corciano, Umbertide e Passignano sul Trasimeno, relativamente al borgo di Castel Rigone. http://www.ecomuseo.eu/gruspigno Fri, 19 Apr 2019 22:43:37 +0000 Joomla! 1.5 - Open Source Content Management it-it Il Gruspigno http://www.ecomuseo.eu/gruspigno/207-il-gruspigno http://www.ecomuseo.eu/gruspigno/207-il-gruspigno
L’Associazione Amici dell’Ecomuseo,  braccio operativo della Fondazione, pubblica un giornale periodico “Il Gruspigno” che viene distribuito gratuitamente in tutte le frazioni del territorio ecomuseale. Il Gruspigno tratta argomenti di cultura, ambiente, natura,  aspetti storici, architettonici ed economici; ogni argomento riguarda comunque il territorio interessato.
Sul Gruspigno scrivono docenti universitari ed esperti delle specifiche discipline.
Vi invitiamo a collaborare con noi inviandoci notizie, segnalazioni, informazioni storiche o culturali, articoli che vorreste approfondire, rubriche ed argomenti dei quali gradireste che ci occupassimo: ilgruspigno@ecomuseo.eu

Leggi gli articoli del Gruspigno on line oppure scarica l'edizione PDF

]]>
dario.agosta@gmail.com (Dario Agosta) Il Gruspigno Sat, 15 Feb 2014 23:00:00 +0000
“Ecomuseo del Tevere” Un Territorio, una Popolazione, un Patrimonio http://www.ecomuseo.eu/gruspigno/173-ecomuseo-del-tevere-un-territorio-una-popolazione-un-patrimonio http://www.ecomuseo.eu/gruspigno/173-ecomuseo-del-tevere-un-territorio-una-popolazione-un-patrimonio Il progetto di “Ecomuseo del Tevere”, nel tratto di territorio del Comune di Perugia (da Solfagnano a San Martino in Campo e Colle; da Civitella d’Arna, Ripa, Pianello, Fratticiola Selvatica, a Ponte Rio, - Monteluce, Porta Pesa -PG), per gli abitanti delle frazioni lungo il fiume Tevere e del paesaggio collinare circostante, può rappresentare una proposta e uno strumento di  riappropriazione culturale del territorio in cui si vive e di recupero di un’identità , che rischia sempre più di perdere i suoi connotati più autentici.
L’Associazione “Ecomuseo del Fiume e della Torre”, nata nel marzo 2004, è oggi animata da un centinaio di soci e simpatizzanti, quasi tutti residenti nel territorio del Comune di Perugia (destinato ad  Ecomuseo), dopo  svariate iniziative tese a valorizzare il Patrimonio Culturale e Naturale del nostro territorio, ha delineato i “contenuti e le linee guida” per  la redazione di un “Progetto di Fattibilità dell’Ecomuseo del Tevere”. I “contenuti e le linee guida del progetto” saranno sottoposti alla Comunità (partecipazione - discussione - contributo di idee - schede progetto), con tutti i suoi attori (Istituzioni, Enti di sviluppo, Associazioni, Operatori economici, mondo della cultura e della didattica, singoli cittadini, ecc…).
Il nostro territorio è percorso dal fiume e caratterizzato da un paesaggio ad alto pregio ambientale,  è ricco di storia, di tradizioni, di memorie legate strettamente alla storia del Tevere e del paesaggio collinare che lo circonda, che vogliamo recuperare, salvaguardare, ma soprattutto valorizzare, pro-ponendone, con appositi progetti, una gestione a fini turistici e socioculturali: un Paesaggio, una Storia e Memorie che vogliamo trasmettere alle future generazioni, recuperando un rapporto più stretto tra il fiume e la sua città: il Tevere e Perugia. La finalità del progetto, in riferimento alla carta internazionaledegli ecomusei sarà quella di censire e tracciare, come una carta d’identità, il Patrimonio Culturale e Naturale del paesaggio del Tevere sia da un punto di vista storico, che naturale, evidenziando le trasformazioni avvenute nel tempo nei modi d’uso del territorio. L' obiettivo culturale principale è rivolto alla valorizzazione ambientale e socio-economica delle aree mediante la puntualizzazione degli ambiti della memoria storica e la loro identificazione territoriale. Punti programmatici saranno:
- tutela dell’ambiente naturale e culturale storico, conservare, valorizzare le testimonianze più significative del patrimonio culturale ed ambientale del territorio;
- rafforzare l'identità culturale locale, per ridurre il rischio di appiattimento e standardizzazione culturale, creando sistemi di territorio identificabili e definiti;
- accrescere il grado di consapevolezza degli abitanti sul valore del loro territorio;
- contribuire a migliorare la qualità di vita dei residenti entro pratiche sostenibili;
- coinvolgere la comunità locale nei processi progettuali e nella costituzione-gestione dell'ecomuseo;
- promuovere lo sviluppo socio-economico con la partecipazione della popolazione locale, delle categorie economiche e dei vari soggetti produttivi, ricettivi e turistici;
- creare un ambiente culturale attivo e positivo;
- attivare un turismo sostenibile ed integrato con l'insieme delle attività economiche e con gli equilibri della natura;
- internazionalizzare il nostro territo-rio, attraverso azioni di promozione, scambio e comunicazione;
- la didattica: l’ecomuseo, in colla-borazione con le scuole del territorio, dovrà sviluppare un programma di-dattico autonomo;
- la ricerca: la buona conservazione dei singoli reperti (manutenzione) o del patrimonio in generale, si basa su buone conoscenze tecniche,che il più delle volte sono da riscoprire;
- promuovere tesi di laurea e borse di studio presso l’Università di Perugia relative al territorio dell’Ecomuseo;
- mettere in rete e a sistema (gestendo e valorizzando) il ricco patrimonio culturale ed ambientale, con una visione unitaria altrimenti gestito separatamente.
L’Ecomuseo è da intendere dunque come Mappa Culturale (Parish Maps) di un territorio e della memoria della gente del luogo,delle esperienze vissute nel paesaggio e attraverso le sue trasformazioni.che come le “lettere e i diari”, raccontano le storie umane. Protagonista e costruttore della “Mappa”, sarà la Comunità del territorio dell’Ecomuseo. Per mappa si intende la ricerca, l’individuazione e il censimento di tutte le risorse esistenti: ambientali, paesaggistiche, storiche, architettoniche, archeologiche, artistiche, antropologiche, economiche.
Per maggiori informazioni:
Associazione “Ecomuseo del Fiume e della Torre”
Via Tagliamento, 50 – 06134  - PRETOLA (Pg)
]]>
dario.agosta@gmail.com (Dario Agosta) Il Gruspigno Thu, 06 Aug 2009 16:37:57 +0000
In visita al Fuseum Una lezione entusiasmante tra arte e natura http://www.ecomuseo.eu/gruspigno/172-in-visita-al-fuseum-una-lezione-entusiasmante-tra-arte-e-natura http://www.ecomuseo.eu/gruspigno/172-in-visita-al-fuseum-una-lezione-entusiasmante-tra-arte-e-natura Durante il passato anno scolastico, nella classe III A della Scuola Primaria di Chiugiana (Corciano-PG), è nato quasi casualmente un progetto, nell’ambito delle discipline linguistico-espressive, che ha visto la sua conclusione al Fuseum di Monte Malbe.
Già il titolo, “Incontro con i linguaggi dell’arte”, è orientativo del percorso fatto. Si è trattato di una serie di incontri in classe, quattro per la precisione, con altrettanti amici artisti di ambiti diversi: la poetessa Ombretta Ciurnelli, l’attore teatrale Giacomo Paris, la pittrice Serena Cavallini, il musicista (nonché organologo ed etnomusicologo) Giancarlo Palombini, il quale ultimo ci ha tra l’altro fatto sentire dal vivo la musica delle ciaramelle.
Così bambini e bambine hanno avuto modo di confrontarsi e scambiare idee ed esperienze con artisti “veri”, in carne ed ossa, che si sono materializzati per loro in classe. Ciò ha permesso loro di operare in maniera proficua la sintesi tra l’essere essi stessi produttori e fruitori in presa diretta del fatto artistico. A conclusione dell’interessante percorso, le cui prime ricadute positive sul piano pedagogico-didattico si sono immediatamente rilevate, occorreva trovare un epilogo altrettanto stimolante. Mi è venuta in proposito in aiuto la notizia della (parziale) riapertura al pubblico del Fuseum. Ecco dunque che, dopo una laboriosa serie di contatti telefonici, ho potuto fissare la nostra visita, avvenuta martedì 26 maggio scorso. Bambini e bambine erano stati preventivamente informati sul luogo dove saremmo andati, sull’opera di Brajo Fuso e sulle cose che avremmo trovato. Chi scrive peraltro poteva contare sia su una precedente visita a Monte Malbe, fatta alcuni anni fa (ancora vivente Bettina Fuso, la vedova di Brajo), sempre con una classe di Chiugiana, sia su uno spettacolo cui aveva assistito nello spazio teatrale all’aperto del Fuseum (Per la cronaca si trattava del saggio finale di un laboratorio teatrale estivo in cui recitavano adulti e ragazzi, “Alice nel paese delle meraviglie”, per la regia, se non ricordo male, di Roberto Biselli, in cui tra gli attori figurava lo stesso Giacomo Paris più sopra menzionato!). C’era da parte mia la preoccupazione che lo stato di degrado delle opere dislocate nel bosco avesse compromesso in parte ai bambini ed alle bambine di apprezzare appieno tutta la capacità artistica e creativa di Brajo Fuso, pur con la certezza che i quadri e gli allestimenti interni avrebbero comunque restituito al Nostro quella dimensione che occupa e che mi aveva convinto della bontà del nostro sopralluogo.
Debbo dire che l’entusiasmo e lo stupore di tutti i piccoli visitatori è stato altissimo, sia per la visita “interna”, sia per quella “esterna”: quest’ultima per di più in breve trasformatasi in una piacevole caccia-scoperta all’opera d’arte nascosta tra la vegetazione. Altrove avremo occasione di rileggere criticamente tutta l’esperienza, anche in vista di stimolanti nuovi percorsi di lavoro; ma l’occasione fornitaci dalla visita ci permette qualche riflessione sul possibile (ed auspicabile) uso didattico del Fuseum. Oltre alla normale funzione museale primaria, ovvero alla possibilità di accesso ai visitatori, credo che le potenzialià per una utilizzazione didattica di questi spazi sia enorme, e non solo legata ad attività laboratoriali di tipo artistico-pittorico.
Il teatro all’aperto, e non solo, può ben diventare il contenitore di eventi estivi. Nelle restanti stagioni gli spazi interni possono essere un ottimo punto di incontro per vari eventi culturali e per tutte quelle attività che un’auspicabile ed incoraggiabile fruizione scolastica di questo luogo delizioso possano suggerire ad insegnanti motivati e creativi.
Walter Pilini
Insegnante della classe IIIA della
Scuola Primaria di Chiugiana (Corciano - PG)
]]>
dario.agosta@gmail.com (Dario Agosta) Il Gruspigno Thu, 06 Aug 2009 16:36:18 +0000
Querce camporili, muretti a secco, viti maritate: conosciamo il patrimonio del nostro territorio! http://www.ecomuseo.eu/gruspigno/171-querce-camporili-muretti-a-secco-viti-maritate-conosciamo-il-patrimonio-del-nostro-territorio http://www.ecomuseo.eu/gruspigno/171-querce-camporili-muretti-a-secco-viti-maritate-conosciamo-il-patrimonio-del-nostro-territorio Il paesaggio della zona dell’Ecomuseo Colli del Tezio e il paesaggio rurale umbro altro non sono che il risultato di una lunga serie di interazioni tra fattori umani e naturali e il frutto di una serie di attività antropiche succedutesi negli ultimi secoli. Negli ultimi decenni il progressivo abbandono delle zone meno produttive da una parte o la specializzazione agricola (con la scomparsa delle forme di conduzione tradizionali come la mezzadria), hanno agito sul paesaggio, in diversa misura e per ciascun ambito spaziale, trasformandolo profondamente e in maniera rapida e irreversibile. 
Già negli anni sessanta Henri Desplanques, parlando delle campagne umbre, notava che “Il crollo del sistema mezzadrile rispecchia e materializza il rinnovamento sociale e culturale della nuova Italia, dove niente è più come prima”, tanto che gli aspetti rivoluzionari di questo mutamento sono stati tali da scuotere e modificare “le persone, le società, i quadri naturali e i rapporti sociali e produttivi”. Se da un lato l’affermarsi della mezzadria aveva sapientemente costruito il paesaggio della coltura promiscua “con i filari e gli alberi da frutto in mezzo ai seminativi”, dove un’agricoltura intensiva e di sussistenza non lasciava spazi all’incolto e stratificava la produzione su livelli sovrapposti, la specializzazione agricola (affermatasi successivamente grazie allo sviluppo della tecnologia e in conseguenza delle nuove regole di mercato), la meccanizzazione e l’agricoltura estensiva, il mutare quindi degli ordinamenti colturali ne hanno determinato la disgregazione: sono così progressivamente scomparse scarpate e ciglioni, sono state abbattute le grandi querce e ovunque si è diffusa la monocoltura cerealicola.
E’ questo il nesso di causa ed effetto tra il paesaggio e i cambiamenti verificatisi all’interno del sistema produttivo agricolo italiano e della struttura sociale del lavoro nelle campagne: abbandono, specializzazione, contoterzismo sono gli elementi caratterizzanti un settore primario fondato sulla logica del profitto e all’interno del quale sembra irrimediabilmente venuta meno la preoccupazione per “la conservazione e miglioramento di un patrimonio lasciato dalle generazioni precedenti”. Con logica opposta ma convergente, il paesaggio agrario subisce anche l’impatto di estesi fenomeni di abbandono dell’attività agricola delle aree marginali (a favore di quelle più fertili e redditizie) e di conseguente rinaturalizzazione da parte del bosco, fenomeni legati al forte spopolamento che ha caratterizzato l’area collinare negli ultimi cinquant’anni, alla debolezza del sistema socio-economico, alle mutate condizioni di operatività e redditività delle aziende agricole.
In Umbria, d’altro canto, la grande varietà di “paesaggi” sembra sopravvivere anche in relazione ai differenziati ambiti subregionali (i bacini quaternari con il loro mosaico di terreni agrari, l’alta collina flyscioide, la montagna calcarea). Il territorio è ancora caratterizzato da una molteplicità di aspetti naturali e umani che si integrano mirabilmente tra loro, disegnando un paesaggio di particolare pregio ambientale, ma anche ricco di storia. Piccoli villaggi e ruderi di castelli, arroccati sui fianchi dei monti, scrutano la vallata sottostante solcata da filari di salici e pioppi cipressini che si sviluppano lungo un torrente. I diversi appezzamenti dei campi coltivati, dei pascoli e seminativi sono talvolta ancora delimitati da stradine di campagna, da siepi naturali e da antichi muretti a secco; al loro interno ogni tanto troviamo ancora le querce “camporili”, cioè alberi isolati, generalmente querce, lasciati storicamente per il riparo dei pastori e degli animali dal calore estivo. Senza dimenticare la rete di case coloniche distribuite nel territorio.
Nel territorio dell’Ecomuseo Colli del Tezio, con visione a grande scala, la compresenza di forme vecchie e nuove sembra appena percettibile; in particolare la collina rappresenta l’ambito spaziale a più alto tasso di conservazione nella irregolare alternanza di lembi di bosco, oliveti e vigneti, terrazzamenti con muri a secco e campi nudi con querce camporili. Ma per quanto tempo ancora?
Si è qui descritta una serie di aspetti fondamentali del paesaggio regionale, quelli che ne delineano la sua identità, sia quelli storico-architettonici che naturalistico-ambientali. Valori “diffusi”, come le querce camporili, le siepi e i filari, esito di specifiche modalità di organizzazione dello spazio rurale e del lavoro umano, sono sempre più minacciate: è in atto una lenta e progressiva scomparsa della rete di muretti a secco presenti in collina e una progressiva rarefazione degli elementi “camporili” che formavano il tessuto diffuso al centro dei poderi, cioè la componente arborea in pianura (querce camporili, viti maritate, alberi di confine), contribuendo alla scomparsa di alcuni degli elementi principali di varietà del paesaggio rurale.
La qualità del paesaggio agrario rappresenta una ricchezza per le nostre aree rurali. Le trasformazioni del paesaggio possono incidere sulla capacità di attrattiva del territorio e sulle sue possibilità di valorizzazione. Per tale motivo è importante essere coscienti di questo patrimonio, conoscerlo per difenderlo e farlo apprezzare da chi verrà dopo di noi.
Antonio Brunori
Dottore Forestale e Docente a contratto di
Selvicoltura e Assestamento Forestale
Università degli Studi di Perugia
In collaborazione con Luana Ilarioni,
dottoranda in Arboricoltura,
Università di Perugia
]]>
dario.agosta@gmail.com (Dario Agosta) Il Gruspigno Thu, 06 Aug 2009 16:33:38 +0000
Riscoprendo la storia sul Tezio: chi, come e quando http://www.ecomuseo.eu/gruspigno/170-riscoprendo-la-storia-sul-tezio-chi-come-e-quando http://www.ecomuseo.eu/gruspigno/170-riscoprendo-la-storia-sul-tezio-chi-come-e-quando Lo scavo, eseguito su concessione rilasciata dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali alla Fondazione Ecomuseo Colli del Tezio, con il supporto logistico della Comunità Montana dei Monti del Trasimeno e sotto la direzione scientifica dell’Università degli Studi di Perugia, ha preso avvio nel 2007. Alla campagna 2009, diretta dal Prof. Maurizio Matteini Chiari del Dipartimento di Scienze Storiche, Sezione di Scienze Storiche dell’Antichità, dell’Università degli Studi di Perugia e coordinata sul campo e nelle attività di laboratorio e di documentazione dalla Dott.ssa Laura Matacchioni della 1a Scuola di Specializzazione in Archeologia, Università “La Sapienza” di Roma, hanno partecipato laureati e studenti dell’Università degli Studi di Perugia: Anna Bitetti, Luana Di Santo, Chiara Forti, Simone Bonvecchio, Simone Cerquiglini, Claudia Ciammetti, Martina Ciliani, Monica De Luca, Emanuel Di Pietro, Marzia Fares, Silvia Formica, Emanuele Gallo, Marco Ghirga, David Giglio, Valentina Lanzone, Carmela Manganiello, Stefano Marotta, Filippo Marsili, Giulia Pelli, Antonella Pizzolla, Eleonora Ponzi, Tatiana Rafficoni, Giammarco Volpi.
Hanno in corso tesi di Laurea sullo scavo le studentesse Claudia Ciammetti e Tatiana Rafficoni. La campagna 2009 è stata preceduta e affiancata da una serie di rilevazioni mediante strumentazione GPS e da una serie di azioni di rilievo mediante stazione totale. La generalità di questi interventi è stata realizzata dal Prof. Otello Grassi e dai suoi tirocinanti del Centro “Nicola e Giovanni Pisano” di Perugia, coadiuvati sul campo dalla Dott.ssa Laura Matacchioni. La documentazione finale di scavo è stata curata mediante prese in Laser Scanning dall’Ing. Silvia Grassi. Il programma di Inventariazione informatizzata si deve a Stefano Venturini. Alla Prof.ssa Paola Comodi e alla Dott.ssa Alessia Mignani del Dipartimento di Scienze della Terra dell’Università degli Studi di Perugia è demandato lo studio chimico mineralogico e petrografico dei materiali volto a verificare l’età, le tecnologie produttive, i siti di approvvigionamento delle materie prime e gli eventuali contatti e rapporti con le realtà culturali limitrofe.
Infine al Prof. Piero Ceccarelli del Dipartimento di Scienze Biopatologiche Veterinarie dell’Università degli Studi di Perugia e al Prof. Francesco Parillo del Dipartimento di Scienze Veterinarie dell’Università degli Studi di Camerino e rispettivi collaboratori (unitamente a Tatiana Rafficoni), è demandato lo studio delle ossa animali. Il restauro dei materiali è curato da Fiorentina Cirelli, San Giuliano del Sannio, Campobasso, e da Laura Ciani, Perugia.  Un ringraziamento, sentito e particolare, va a Stefano Carlini, Fabio Pippi, Giovanna Petrini e Stefano Zerbini.
Laura Matacchioni
Prima Scuola di Specializzazione in Archeologia, Università “La Sapienza” di Roma,
coordinatrice della campagna di scavo
]]>
dario.agosta@gmail.com (Dario Agosta) Il Gruspigno Thu, 06 Aug 2009 16:32:41 +0000
Monte Tezio 2009. La terza campagna di scavo http://www.ecomuseo.eu/gruspigno/169-monte-tezio-2009-la-terza-campagna-di-scavo http://www.ecomuseo.eu/gruspigno/169-monte-tezio-2009-la-terza-campagna-di-scavo L’orizzonte lontano di Perugia culmina nella rassicurante dorsale delle cime gemelle di monte Tezio. Quasi ritagliate nel cielo. Un segno, un riconoscibile perno territoriale, un limite visivo, ma anche il simbolo della città estesa. Un sicuro confine politico.  Di qui e da una serie documentale di indizi topografici, già noti e comunque facilmente rilevabili sul terreno, si è concepita, anni fa, l’idea di uno scavo della sommità del monte. Interessava coglierne concretamente, in superficie e più ancora in profondità (l’unico modo possibile), la storia prolungata, delineare possibili configurazioni occupazionali e riscontrare tracce di frequentazione, insomma interessava la scoperta del vissuto quotidiano di genti che, generazione dopo generazione, erano riuscite nell’intento di mutare l’aspetto originario della cima riconducendolo pressoché alla forma attuale. Quasi plasmandone l’assetto, certo rapportando quest’ultimo alle proprie mutevoli (e difficili) situazioni di vita, alla propria sicurezza e continuità. 
Quello che oggi visivamente e volumetricamente abbiamo di fronte è, però, con evidenza, l’assetto residuale di un impegno costruttivo di recinzione della cima che si è gradualmente usurato misurandosi con l’abbandono e con l’involontaria azione combinata degli elementi e dell’uomo. Ne risulta un orizzonte innaturalmente piatto per depositi di terra, che sono andati a colmare gli ampi fossati perimetrali esterni, e per rasature e rovina dei margini di ciglio, in origine verosimilmente rialzati e disposti a protezione dell’area racchiusa all’interno.
Questa la percezione, molto tattile ma anche molto sicura, di chi professa archeologia sul campo. E poi interessava  un’esperienza di scavo in quota, a suo modo di limite, ripagante soprattutto per l’ardua novità dell’impresa. Ma anche per la sua stessa prevista ciclicità. Volta, quest’ultima, ad ottenere risultati certi, confortati da una sistematica e prolungata attività esplorativa quanto anche da riscontri documentali interdisciplinari”.
L’antefatto (che replica parole già in un recente passato pronunciate e scritte) mantiene del tutto inalterato il proprio messaggio di attualità. Una attualità che, tuttavia, a chi scrive pare sempre meno percepita e sempre più oggettivamente documentata. Come è nelle aspettative e come deve essere nella strategia di conduzione di un intervento di scavo. Qualsiasi. Qui come altrove.
In particolare, la campagna 2009 si è sviluppata ancora all’interno e a cavallo della recinzione perimetrale ellittica che racchiude l’area sommitale di Monte Tezio interessando un tratto sempre più allungato (e allargato) del settore occidentale della cima per una estensione di superficie superiore ormai ai 450 metri quadrati.
Lo scavo ha consentito una sostanziale verifica di quanto già ampiamente acclarato nel corso delle campagne 2007 e 2008 ovvero ha ribadito una fase di presenza e di occupazione prolungata, ancorché verosimilmente ricollegabile a cicli stagionali, della cima del monte da parte di un nucleo consistente di popolazione. Tuttavia almeno una differenza pare essersi riscontrata nel corso della campagna 2009. E tutt’altro che marginale. L’orizzonte culturale e cronologico, che la compatta generalità dei materiali ceramici rinvenuti nei primi due anni di scavo valeva ad assegnare con qualche puntuale attendibilità entro una fase finale dell’Età del Bronzo, fra II e I millennio a.C., sembra, sulla scorta di nuovi rinvenimenti, protrarsi fino alla prima Età del Ferro. Se così fosse, come peraltro pare probabile (sempre in attesa delle risultanze degli interventi di restauro e di prima documentazione programmati per i prossimi mesi estivi e autunnali), ne scaturirebbe una storia della situazione insediamentale di cima certamente più complessa e articolata. Per quanto ancora scarsamente documentata. E, dunque, proprio per questo, non ancora circostanziatamente meglio definibile. Materiali e cinta, quest’ultima finalmente, oggi, soprattutto evidenziata dal ricorrere di una sorta di paramento esterno ottenuto mediante infissione a terra di grandi lastre di calcare disposte di taglio e destinate al contenimento della spessa muratura retrostante realizzata a secco e in terrapieno rilevato, appaiono sempre più come perfettamente coerenti.
Niente, tuttavia, al momento, induce ancora a pensare a mutamenti di destinazione del sito da perno strategico di controllo territoriale, da presidio comunitario e da luogo di stagionale aggregazione di armenti a centro di culto, secondo schemi di continuità occupazionale e di discontinuità di ruolo spesso, a congrua distanza di tempo, riscontrati in analoghe situazioni d’altura.
Gli unici rinvenimenti non in fase risultano, ancora una volta, imputabili alla frequentazione moderna e attuale della sommità. Non rimane che ribadire, anche in conclusione come già in apertura, quanto affermato in un recente passato (al solito, da chi scrive). I risultati conseguiti nel corso della campagna 2009, anche se appaiono per molti versi ancora interlocutori (lo scavo è così: comporta procedure e tempi di esecuzione lenti e fasi di documentazione e di studio altrettanto lente), “confermano l’importanza e la peculiarità del sito consentendo opportunità di ricerca e di documentazione scientifica nuove e di rilevante importanza. Soprattutto perché la situazione riscontrata a Monte Tezio sembra proporsi sempre più come una testimonianza archeologicamente non manomessa e non obliterata nel corso del tempo. Proprio per questo il sito sembra, dunque, sempre più configurarsi come un qualificante ed esemplare modello di struttura insediativa territoriale regionale fra protostoria  e storia”.
Lo scavo, da ultimo, proprio perché intende sempre più proporsi come contributo conoscitivo concreto e non marginale nel quadro dell’importante dibattito scientifico che da qualche tempo investe, con il Tezio ed oltre il Tezio, l’intero comparto territoriale a Nord di Perugia, è divenuto ormai coinvolgente oggetto di studio e soggetto di tesi di laurea molteplici (si veda riquadro a fianco).
L’appuntamento, prima dello svolgersi della quarta campagna di scavo, la cui esecuzione è prevista nell’arco del 2010, è per una pubblica presentazione dei risultati. A più voci. E per contributi interdisciplinari che valgano ad associare e ad incrociare, in corretta sinergia, competenze diversificate e documentazione acquisita. Fra Inverno 2009 e Primavera 2010.
Maurizio Matteini Chiari
Docente di Urbanistica del Mondo Classico
Università degli Studi di Perugia
Direttore della Campagna di Scavo
]]>
dario.agosta@gmail.com (Dario Agosta) Il Gruspigno Thu, 06 Aug 2009 16:08:19 +0000
Nella cronaca dal fronte i drammi della guerra http://www.ecomuseo.eu/gruspigno/168-nella-cronaca-dal-fronte-i-drammi-della-guerra http://www.ecomuseo.eu/gruspigno/168-nella-cronaca-dal-fronte-i-drammi-della-guerra “So partito per la guerra il 3 de gennaio del ‘41, so stato mandato ad Ancona al 93 fanteria. Lì semo arrivati a Chiaravalle con gli anziani, poi gli anziani sono andati in Jugoslavia e noi a fa l’campo a Fabriano, dove ce n’segnavano a tirà. L’27 agosto semo arrivati a Bari, semo m’barcati e semo sbarcati a le bocche de Cattaro chiamate così perché è n’pezzo de mare ristretto, è come na fortezza. Anche nella prima guerra mondiale era tenuto come un riparo, un posto de sicurezza. Sem partiti da Cattaro, semo andati a Gracovo e lì em trovato da fa. Semo arrivati e semo subito stati accerchiati. Siccome la mì compagnia era de rinforzo e andava dove c’era bisogno e sicché venivon gli apparecchi a portà l’sale, toccava gillo a pijà: c’eran quattro carri armati piccoli e semo passati n’mezzo a due de questi che tiravon per andà a prende stì sacchetti de sale. L’2 de dicembre n’vece, dovevamo arrivà su un forte che era de la prima guerra mondiale, dovevamo andà lassù a vedè se c’erano i ribelli (ndr gli slavi) e n’vece l’em trovati prima.
E lì è stato n’giorno brutto. Rignicoli che era stato n’licenza, ch’era n’ragazzo tanto bravo tanto bono, ha preso na fucilata, gli hanno aperto la pancia ma non gli hanno toccato i budelli. L’portaferiti che era uno de Perugia, un certo Sperandio e uno de Modena Monari l’han preso ma pel portallo via han ferito Monari. A Monari na pallottola de rimbalzo gli ha preso ta l’elmetto, gli ha fatto n’buco ta la fronte. Allora Sperandio ha carcato Monari e ha lasciato gì Regnicoli e Regnicoli è rimast t’lì. Sarà morto. Dopo l’primo attacco l’capitano ha chiamato la prima squadra avanti e Capriotti era de la prima  squadra. Non ha fatto manco dieci metri e Capriotti è morto. L’capitano doveva pensà ad artornà, no a gì avanti che nn’era caso. Questa è n’opinione mia: se tiravon da tutte le parti dove dovevamo gì? A la sera semo arrivati giù coi feriti ma l’peggio era sto Monari che gli evon abozzato la testa. Lì ce semo stati dal 2 al 26 dicembre. L’26 so arrivati i rinforzi e semo arpartiti ma eravamo affamati. A me m’era venuto a trovà n’paesano ma più che paesano semo arrivati n’sieme, em fatto i birichini n’sieme. Lui era calzolaio. M’è venuto a trovà, m’ha portato i fichi secchi, m’ha portato n’po’ de biscotti e poi me so addormentato ch’ero morto. L’giorno de Natale gli ufficiali han fatto le pagnotte de granturco e ce ne hanno date una per una e poi un pezzetto de carne de mucca, ma piccolo, nn’era niente. Allora io me so fatto dà l’pastrano (ndr cappotto) da Fiorenzoni so gito a macinà l’granturco coi sassi e poi ne ho fatte due saccocciate e l’giorno de Natale l’em fatto bollì. Em cavato la fame n’quel modo”.
Luigi Pippi torna dal fronte nel ‘44 e viene assunto come dipendente ad Antognolla, in qualità di muratore. Lì Gigino conoscerà anche la Sandra con cui non molto tempo dopo convolerà a nozze. La fine della seconda guerra mondiale farà chiudere i battenti alla società mezzadrile e spingerà i contadini a cercare lavoro come operai all’interno delle fabbriche. I ricordi della guerra rimarranno impressi nel cuore e nella mente di Luigi che, nonostante l’età, ancora non dimentica le vite spezzate, le fughe rocambolesche, i luoghi attraversati, la paura, il dolore per la perdita un amico, gli scampoli di gioia strappati all’atrocità dei bombardamenti, la solidarietà che si respirava tra i suoi compagni al fronte.
Silvia Mucci
Antropologa
]]>
dario.agosta@gmail.com (Dario Agosta) Il Gruspigno Thu, 06 Aug 2009 16:06:04 +0000
Superare diffidenze e perplessità per uno sviluppo di ampio respiro del nostro territorio http://www.ecomuseo.eu/gruspigno/167-superare-diffidenze-e-perplessita-per-uno-sviluppo-di-ampio-respiro-del-nostro-territorio- http://www.ecomuseo.eu/gruspigno/167-superare-diffidenze-e-perplessita-per-uno-sviluppo-di-ampio-respiro-del-nostro-territorio- Si è giunti a sostenere, nel precedente numero de “il gruspigno” che tanto una effettiva coscienza del luogo in cui si vive, quanto il costruire collettivamente un modello appropriato (coerente) e sostenibile di sviluppo quanto, infine, la definizione consensuale di uno statuto del luogo stesso devono essere considerati come i terminali di tre fasi precise e specifiche con cui arriva a maturazione un autentico “progetto locale”. A che serve mettere insieme consapevolezze, azioni condivise e codici valoriali “a futura memoria” e nell’interesse di tutti e di nessuno allo stesso tempo?  Serve a porre delle basi meno fragili di quelle attuali al perseguimento di una convivenza civile. Aiuta, cioè, a comporre e fors’anche a rimuovere del tutto molti di quei conflitti e di quelle contraddizioni che appesantiscono l’agire della istituzioni e allontanano le persone dalla politica vissuta nel senso pieno e bello del termine. 
Si noti che, oggi, parte dei conflitti e delle contraddizioni derivano sempre più spesso anche da istinti di conservazione e comportamenti di autolegittimazione, ancorché involontari e inconsapevoli, da parte proprio delle istituzioni politiche e amministrative locali: la preoccupazione primaria di queste ultime, infatti, appare sempre più quella di frenare o contrastare la domanda sociale di innovazione e il fabbisogno di strumenti di confronto all’altezza dei tempi (nell’età di Internet e di Facebook). Consideriamo, ad esempio, il caso delle circoscrizioni municipali.
Queste erano state intese e proposte anche come ambito di pre-selezione di tematiche di interesse per l’intera comunità cittadina: quando bloccare una strada per la festa del quartiere comporta interrompere il transito intraurbano; o quando un aumentato carico di residenti richiede il reperimento di aree di sosta e parcheggio, spazi ludici e altri luoghi attrezzati per impedire un effetto a catena di sovraccarico nei quartieri vicini. Col tempo sono sembrate diventare più istituzioni di presidio politico e di ammorbidimento di rivendicazioni suscettibili di trasformarsi in proteste elettorali e abbandonare così un ruolo di palestre di sperimentazione, in ambiti più delimitati, di nuovi “giochi” partecipativi.
Il loro ruolo si è isterilito in attività di regolamentazione in un contesto formale consolidato e non hanno raccolto la sfida di fungere da strumenti di regolazione in uno scenario da ricostruire anche con la partecipazione diretta dei protagonisti locali. Peraltro, il molto che pure è stato fatto è dipeso più dal protagonismo di pochi che da un soddisfacente funzionamento “medio” delle stesse. D’altra parte, proprio il dibattito sul numero ideale di circoscrizioni e problematiche connesse non ha suscitato nella cittadinanza particolari emozioni e convinte attenzioni: disinformazione? Chiusura nei recinti dei propri particolari interessi? O diffidenza nei confronti di una discussione pilotata dall’alto e incanalata in canali obbligati e fuorvianti: quante circoscrizioni per ridurre i costi senza perdere in (bassa) qualità di vita civica? O non piuttosto un sintomo della necessità di far affluire nuova linfa vitale, in nuovi spazi e con nuove regole e meglio se dal basso.
E’ questa la sfida che attenderà, tra le altre, anche la ex 4.a Circoscrizione e soprattutto i suoi quasi 15 mila abitanti. Che si rinnovino le circoscrizioni o si introducano i comitati le scelta sarà più radicale che mai: rinunciare a dare veste autonoma, per quanto possibile, alla elaborazione programmatica del lavoro oppure rispondere in modo moderno ad una domanda latente di coinvolgimento anche se in forme ancora troppo individualiste e contingenti.
In effetti, nell’epoca delle crisi delle appartenenze, dell’appannamento delle identità e dell’insofferenza per le forme più appassite della politica un progetto locale che valorizzi, per quello che sono effettivamente, le forme di lavoro autonomo, i lavori artigiani, i nuclei di piccola impresa e tutto ciò che può rientrare nella più generale nozione di “tessuto produttivo molecolare”  può anche suscitare diffidenza e perplessità sia in autorità di governo assuefatte a modalità di esercitare quel governo in forme tradizionali e inadeguate sia nelle popolazioni avvezze a delegare o comunque sfiduciate per cumulo di esperienze pregresse.
Ma diffidenza e perplessità devono essere superati come pre-condizione per avviare quel percorso - che costituisce il filo conduttore di queste riflessioni a misura di “gruspigno” - finalizzato alla elaborazione di statuti propri, al consolidamento di canali di conoscenza e di legami fiduciari tra le imprese e all’esercizio di spazi di autogestione “indigena” per dare respiro, dignità e prospettive di sostenibilità al proprio progetto di sviluppo: uno sviluppo del quale fanno pienamente parte, col loro carico di memorie e di valori, le esperienze di mercati a chilometri zero, le cene delle nonne, gli spazi di convivialità “glocale”, in cui le risorse alimentari del luogo mostrano la loro flessibilità nel permettere il confezionamento di cibi del mondo, il recupero di un rapporto con le cose e con gli strumenti e il rinnovarsi di una memoria degli oggetti.
Per questa via, nella società locale, si recupererebbe persino il senso del lavoro: accorciando le distanze, ove possibile, tra lo spazio del produttore e quello del consumatore, tra la dimensione del raccontare e quella dello sperimentare, in un contesto di conciliazione tra tempi di vita e tempi di lavoro, di liberazione dalle regole dei valori di scambio e di scoperta di una rinnovata capacità di governo dei valori d’uso delle cose.
Sergio Sacchi
Docente di Economia
Università degli Studi di Perugia
]]>
dario.agosta@gmail.com (Dario Agosta) Il Gruspigno Thu, 06 Aug 2009 16:04:56 +0000
L’Eremo di San Salvatore di Monte Malbe http://www.ecomuseo.eu/gruspigno/166-leremo-di-san-salvatore-di-monte-malbe http://www.ecomuseo.eu/gruspigno/166-leremo-di-san-salvatore-di-monte-malbe Immerso nel verde di monte Malbe, l’eremo di San Salvatore di Monte Malbe, (e non eremo del Sasso che si trova altrove), meglio conosciuto come “Romitorio”, conserva intatti il fascino e l’intimità  dell’antico  luogo. L’eremo venne costruito sul fianco nord del monte, a circa  520 metri s.l.m., in un luogo, al mattino, toccato dal sole prima della valle sottostante, ma alquanto esposto ai gelidi venti di tramontana. 
Un documento conservato nel monastero di Fonte Avellana ricorda come giorno di consacrazione  della piccola chiesa il 22 febbraio e la sua dedicazione ai santi Salvatore, Maria, Giacomo, Cristoforo e Nicola; incerto, però, è l’anno. Nel 1139 l’eremo è comunque annoverato tra i beni della congregazione del monastero di Santa Croce di Fonte Avellana, nella Diocesi di Gubbio. Frequentato in seguito dai cosiddetti “fraticelli”, noti anche con l’appellativo di “fraticelli eretici”, e successivamente dai frati francescani di Perugia, nel 1507 tornò in possesso dei monaci di Fonte Avellana. Nel 1523 fu aggregato agli olivetani di Monte Morcino, fino alla metà del XVI secolo quando tornò ancora in mano degli avellaniti. Nel 1569, anno in cui la congregazione venne soppressa, fu declassato da priorato a semplice commenda. Alla fine dell’Ottocento il complesso era ancora annoverato tra le spettanze del Seminario vescovile finché, già al principio del XX secolo come beneficio semplice, viene acquistato da un possidente locale.
Arrivarci è facile: basta affidarsi alla fitta rete di sentieri che attraversa monte Malbe. L’itinerario più  agevole è certamente quello che da Corciano sale verso Colle della Trinità: lasciata la via principale ci si immerge all’ombra di querce e “lellaroni”, che ci accompagnano, passo dopo passo, proprio fino al monastero. Raggiungerlo, vederlo comparire a poco a poco tra gli alberi del bosco, è ogni volta una forte emozione; soprattutto per coloro che agli  inizi degli anni Settanta del secolo scorso lo videro ridotto ad un cumulo di materiali ricoperti di erbacce. Entrando dall’unico ingresso della struttura, si accede ad una corte nella quale si aprono le stanze del monastero;  una quiete quasi innaturale ci riporta indietro nel tempo a quando gli stessi ambienti erano adibiti a refettorio, a salone del capitolo e ad uso conventuale. In fondo al cortile vi è la piccola chiesa a pianta rettangolare, con abside semicircolare e sottostante cripta. Costruita probabilmente già nell’XI secolo, venne completamente ristrutturata tra XIV e XV secolo. L’unica navata fu divisa in due campate da un grande arco di rinforzo e la vecchia copertura a capriate venne sostituita da una volta a botte, nella prima campata, e da una volta a crociera nella seconda.
Stando alle descrizioni riportate nelle visite pastorali, essendo questo un piccolo eremo di montagna, nella chiesa non vi furono mai arredi di elevato valore e pregio artistico. Più volte i vescovi, nei loro rescritti, ordinarono rifacimenti e aggiustamenti o, più semplicemente, invitarono i monaci a tenere la porta chiusa visti i palesi segni di “bivacchi di animali”; oppure di mettere i vetri alla finestra “perché entra ogni sorta di volatile”. Nell’unico altare vi era una tavola con la Madre di Cristo e santi, sostituita poi da una tela con il Salvatore in gloria tra i santi Lorenzo, Francesco, Giuseppe ed Agostino e, lungo la navata, presso la porta, di ingresso un affresco con San Sebastiano di fattura locale della seconda metà del XV secolo (bottega di Bartolomeo Caporali), oggi appena leggibile. Questa pittura recava nella cornice un’iscrizione della quale, all’inizio del Novecento, si scorgevano solo le ultime sillabe di una parola terminante in “MANO”.
Un’acquasantiera in pietra serena era effigiata con l’arme della comunità di Corciano con ai lati le lettere “D. R.”. Fu grazie alla sensibilità ed alla passione degli attuali proprietari che il complesso, pietra su pietra, con fedeltà e rigore, intorno alla metà degli anni Settanta, venne riportato all’antico splendore.
Il 9 novembre 1977, giorno dedicato al SS. Salvatore, venne celebrata la riconsacrazione della chiesa e l’inaugurazione del Romitorio, che ritornò ad essere, come in passato, punto di riferimento per preghiera e meditazione.
Alberto Trombetta
Ufficio Cultura e Turismo
Comue di Corciano
]]>
dario.agosta@gmail.com (Dario Agosta) Il Gruspigno Thu, 06 Aug 2009 16:02:07 +0000
La Fondazione Ecomuseo: Cosa, Come, Perché http://www.ecomuseo.eu/gruspigno/165-la-fondazione-ecomuseo-cosa-come-perche http://www.ecomuseo.eu/gruspigno/165-la-fondazione-ecomuseo-cosa-come-perche
L’idea di valorizzare questo nostro territorio e’ venuta ad alcuni di noi parecchi anni orsono, poco meno di una decina. All’inizio, i passi furono “tardi e lenti”, come recita un bel madrigale di Claudio Monteverdi, ma via via le cose ci apparvero sempre più chiare. Si passo’ dal collaborare con la 4° Circoscrizione, allora mirabilmente condotta da Nando Staccini, alla gestione della Pro Loco, riuscendo a costruire un protocollo d’intesa tra i tre Comuni, Perugia, Corciano ed Umbertide, che amministrano questa porzione di territorio. La Pro Loco, essendo limitata territorialmente e legata al solo Comune di Perugia, risulto’ essere poco adeguata e si penso’ ad una nuova formula che offrisse il maggior numero di vantaggi col minor rischio, considerate anche le “pericolosità’” che un’attivita’ territoriale comporta.  
Ci vennero in aiuto un famoso legale ed un notaio, entrambi milanesi, che assieme avevano inventato qualche anno prima una formula di particolare importanza che faceva perfettamente al caso nostro: la Fondazione di Partecipazione. Si tratta di un modello di fondazione che alle prerogative della fondazione somma quelle dell’associazione e che consente, specie nel campo dei beni culturali, la positiva collaborazione tra il settore privato (co-fondatori, aderenti e sostenitori) e gli  enti pubblici territoriali (Regioni, Comuni, Provincie ecc.) e lo stesso Stato.
Non è una nuova tipologia ma nasce dall’inter-pretazione degli articoli 12 e 1332 del Codice Civile combinati con l’art. 45 della Costituzione che riconosce e promuove la funzione sociale della cooperazione a carattere di mutualità e senza fini di speculazione privata. L’art. 12 CC, oltre alle associazioni e fondazioni, fa riferimento ad “altre istituzioni di carattere privato” ed offre così la possibilità di costituire delle entità diverse dalle associazioni e dalle fondazioni aventi comunque il diritto ad ottenere la personalità giuridica privata purché in possesso dei requisiti necessari. L’art. 1332 CC fa invece riferimento ai “contratti aperti”, che sono quei contratti in cui agli originari contraenti se ne possono aggiungere altri anche dopo la conclusione del contratto.
Lo Stato, le Regioni, gli Enti Pubblici ed i privati possono quindi partecipare all’iniziativa come fon-datori o aderirvi successivamente, senza bisogno di modificare lo statuto ed hanno facoltà di nominare i loro rappresentanti nel Consiglio di Amministrazione secondo le indicazioni dello Statuto. I soci sono ripartiti in tre categorie: fondatori, aderenti e sostenitori.
I fondatori sono privati, aziende o Enti finanziatori che contribuiscono in modo significativo a dotare la fondazione dei mezzi necessari per raggiungere i propri scopi. Gli aderenti ed i sostenitori versano somme di denaro una tantum o annuali o, ancora, donano beni materiali od immateriali contribuendo in modo determinante alla sopravvivenza dell’ente; aderenti e sostenitori  si riuniscono nell’Assemblea di partecipazione che fornisce parere consultivo sui bilanci oltre a proposte per la programmazione dell’attività. L’assetto patrimoniale è composto da un Fondo Patrimoniale in senso stretto  ed un Fondo di Gestione, utilizzabile per l’attività corrente e la gestione della fondazione. Per fare un esempio con questo strumento si può dar vita ad un museo con il contributo di enti pubblici proprietari di collezioni, di privati proprietari di beni d’interesse artistico che desiderassero devolverli a fini filantropici o che fossero disposti a sostenere l’iniziativa con contributi anche di modesta entità e con un gruppo di volontari che fossero disposti a prestare la loro opera. Ecco quindi, come questo modello giuridico è in grado, pur conservando un irrinunciabile elemento di autotutela, di coinvolgere le parti della comunita’ pubbliche e private che abbiano un attivo interesse alla finalità di valorizzare questo territorio.
Gianmaria Fontana di Sacculmino
Presidente
Fondazione Ecomuseo Colli del Tezio ONLUS
]]>
dario.agosta@gmail.com (Dario Agosta) Il Gruspigno Thu, 06 Aug 2009 15:59:43 +0000
La nuova vita del Fuseum nel segno dell’arte http://www.ecomuseo.eu/gruspigno/164-la-nuova-vita-del-fuseum-nel-segno-dellarte- http://www.ecomuseo.eu/gruspigno/164-la-nuova-vita-del-fuseum-nel-segno-dellarte-
Nelle sue memorie, il grande genio della débris art Brajo Fuso, racconta con particolari interessanti (particolori, si potrebbero definire) alcune delle direttrici del sistema creativo e del metodo artistico che gli erano proprie, processi fisici fin quasi magmatici, in cui è immersa la sua vena eccentrica, apparentemente stravagante e inusitatamente ambigua, oscillante con divertita sagacia tra simbolo e materia.
Racconta Fuso nella sua autobiografia: “Strizzavo il colore dal tubetto e non con i pennelli ma aiutandomi anche molto con le dita, costruivo strani personaggi e anche delle figure. Un giorno mi capitò tra le mani un barattolo che conteneva vernice gialla... Afferrato il barattolo feci scendere su una tavola di legno rivoli e fili di colore: lo facevo andare in lungo e in largo, a girotondi. Il giorno dopo mi procurai altri barattoli: un rosso, un nero, un verde, un celeste. Perfezionandomi sulla distribuzione del colore lo feci scendere da un bastoncello appuntito buttandolo sopra al giallo del giorno prima; iniziai col rosso, poi ci passai il verde e il nero. Aspettai un’oretta prima di colarci il celeste...”. E’ a questo “giallo” che si potrebbe far risalire l’idea narrativa di Domenico Madera, attore e regista, che ha allestito con la compagnia LE ONDE negli spazi ri-aperti del Fuseum, lo scorso sabato 18 luglio, lo spettacolo “Giallo al Fuseum”, affiancato sulla scena da Daniele Celli e Alessia Rosi. In realtà non è proprio così.
Il salto il-logico, per così dire il link metalinguistico tra gli eventi proposti dal programma di “Un Parco… da favola”, rassegna di spettacoli teatrali e laboratori per bambini (tra i 5 e i 12 anni) messa “in campo” è il caso di dire, dall’assessorato alle politiche culturali e giovanili del Comune di Perugia in collaborazione con il Centro per la scienza POST e la Fondazione Ecomuseo Colli del Tezio - per la promozione di una cultura ambientale e scientifica fin dalla giovanissima età - con i personaggi colorati strizzati dal tubetto del giallo di Fuso, appare un po’ forzoso, se non del tutto improbabile.
D’altra parte non si può nemmeno negare che in qualche modo, in qualche luogo del mondo (perché non il Fuseum?) deve essersi prodotta la teoria che “Giallo chiama Giallo”, come la piece messa in scena sabato ha sancito in maniera “perfetta”, con una dimostrazione scientificamente riuscita. Di questo “nuovo” giallo (ancora in vitro per il momento) ne parla Madera, che recita la parte di un menestrello, spostando nettamente il punto di vista e perfino l’oggetto:
“Cosa può succedere dentro ad un cassonetto o in una discarica? Cosa mai si dicono un pezzo di ferro buttato e un rifiuto organico? Questo è il compito dei menestrelli: svelare questo giallo. Dei menestrelli venuti da chissà dove, piuttosto buffi, sbadati ma anche molto speciali, narrano strane vicende avvenute non molto tempo fa all'interno di un cassonetto di rifiuti. Le loro parole prendono forma ed ecco che il pubblico diventa spettatore di una rivolta che nasce dall'impossibilità dei rifiuti di stare tutti in un unico luogo e terminare la loro vita troppo presto. Come può una raffinata bottiglia di champagne finire i suoi giorni vicino ad una buccia di banana in via di decomposizione, ad una fredda lattina o magari ad un tagliente e spigoloso vetro rotto? Come può un foglio di carta scarabocchiato da un bambino e subito gettato accettare di terminare così presto la sua vita, mentre sente in cuor suo di avere ancora tante energie?
Sta per succedere il peggio (una guerra tra vetri, plastiche, lattine...) quando un saggio rifiuto illumina il pensiero di tutti: la guerra fra i rifiuti, come tutte le guerre, è inutile; molto meglio unire le proprie forze e cercare il modo per parlare con gli uomini e farli ragionare sull'importanza del riciclaggio. Già, ma come fare?!” Fortunatamente – ricorda Madera – i menestrelli hanno una grande qualità: riescono a capire le parole non solo delle persone, ma anche di oggetti e animali ed ecco che si fanno portavoce dei loro amici rifiuti ed insieme convincono il pubblico di presenti a differenziare. Lo spettacolo è ricco di trovate sceniche e prevede vari momenti di interazione con gli spettatori che vengono guidati a riflettere su un tema attuale così importante in modo giocoso e divertente. Un “giallo” educativo assai godibile, adatto ai più giovani ma anche di più ai loro genitori, che in questo genere di cose dimostrano un preoccupante ritardo culturale rispetto ai loro “bambini”!
Guido Maraspin
Pubblicista Freelance
]]>
dario.agosta@gmail.com (Dario Agosta) Il Gruspigno Wed, 05 Aug 2009 23:00:00 +0000
La “nostra quota” di biosfera http://www.ecomuseo.eu/gruspigno/200-la-nostra-quota-di-biosfera- http://www.ecomuseo.eu/gruspigno/200-la-nostra-quota-di-biosfera- Rispettare i limiti della natura per una società sostenibile

 

Lasciare la propria impronta nel campo artistico, scientifico, tecnologico è stata da sempre l’aspirazione di singoli individui, di gruppi, di popolazioni, che hanno desiderato a lasciare di sé un ricordo perpetuo nella storia dell’umanità. In tempi recenti si parla invece di una impronta diversa, in un certo senso molto più concreta e misurabile: mi riferisco alla impronta ecologica, quell’indicatore che fornisce informazioni sulla sostenibilità dei consumi di una comunità e sul loro impatto, correlandoli alla effettiva disponibilità di territorio. In pratica l’impronta ecologica esprime quanta natura utilizziamo per sostenere il nostro stile di vita.

Ma perché non domandarsi se le risorse naturali sono sufficienti per tutto ciò che consumiamo, oppure se gli ecosistemi sono in grado di riassorbire tutto ciò che scartiamo? L’intera umanità utilizza in un anno più di quello che la natura è in grado di rigenerare nello stesso periodo e così si sta consumando il “capitale naturale” globale della Biosfera, avviandosi rapidamente verso un deficit ecologico piuttosto preoccupante.

E’ chiaro che solo una parte dell’umanità consuma una gran quantità di risorse, mentre molte persone non sono in grado di soddisfare neppure le minime esigenze di sopravvivenza. La distribuzione geografica dei consumi e degli scarti è pertanto del tutto ineguale e ingiusta ed è spesso motivo di conflitti particolarmente gravi e devastanti. Il sistema economico e commerciale attuale, con gli apporti tecnologici sempre più efficienti, non sempre comporta un risparmio delle risorse in quanto, determinando un abbassamento dei costi e dei prezzi, tende a favorire i consumi e di conseguenza ad aumentare l’impronta ecologica. Mentre requisito fondamentale di una società “sostenibile” sarebbe quello di vivere entri i limiti posti dalla natura, in modo da non superarne le capacità di carico ecologiche. Il calcolo dell’impronta ecologica* permette di valutare i costi dello sviluppo ed è una spia della sostenibilità ambientale, che può fornire indicazioni utili sui nostri consumi per decidere di quanto dobbiamo ridurli e come cambiare il nostro stile di vita per contribuire a limitare i “disastri ambientali”.

 

*per il calcolo dell’I.E. si può consultare il sito del WWF, ricordando quanto tale misurazione possa essere importante in un processo formativo di apprendimento rivolto a giovani e giovanissimi.

Doretta Canosci

Geografa e docente di Educazione Ambientale

presso l’Università degli Studi di Perugia

 

 

 

]]>
dario.agosta@gmail.com (Dario Agosta) Il Gruspigno Wed, 03 Jun 2009 10:50:38 +0000
16 giugno 2009: “La Matta...ria” torna in scena http://www.ecomuseo.eu/gruspigno/199-16-giugno-2009-la-mattaria-torna-in-scena- http://www.ecomuseo.eu/gruspigno/199-16-giugno-2009-la-mattaria-torna-in-scena-  

Il Gruppo teatrale “La matta...ria”, erede con grande successo del vecchio “Gruppo Artistico” di San Marco fondato nel 1939 da Giuseppe Roila (Peppinetto), anche quest’anno è pronto per regalare nuovi sorrisi, grazie ancora alla generosità e la disponibilità del Parroco di San Marco Don Giuseppe Cistellini. Tutti in attesa per la prima della stagione 2009, l’appuntamento è il 16 Giugno presso l’area della festa di S.Orfeto a San Marco alle ore 21:00, ingresso gratuito, manifestazione patrocinata dalla IV Circoscrizione e realizzata con il consueto appoggio dell’Associazione Amici di S. Orfeto ed il Centro Socio Culturale di San Marco. I Ragazzi de “La matta...ria” dopo le varie attività invernali (vogliamo ricordare il successo con “Babbo Natale per le vie di San Marco”, il pomeriggio della vigilia di Natale, che è ormai entrato nella tradizione del Paese, iniziativa premiata anche dal Comune di Perugia per il concorso “Forme Creative 2008”), anche quest’anno tornano sul palcoscenico con uno spettacolo totalmente nuovo, sempre con il loro inconfondibile stile del Cabaret da villaggio, si promettono tante risate anche con apparizioni di personaggi dello spettacolo. é tutto pronto, attori, costumiste, truccatrici, suggeritori, fonici ed il Fan Club, ormai numeroso, sarà ovviamente in prima fila ad incitare i suoi ragazzi , ma chi saranno quest’anno i successori di Arturo ed Eufemia, Peppiniello pompa pompa, Mocambo, Pongio, la Piccola Fiammiferaia, la Pasticcera, Mario il carcerato, tormentoni degli anni passati?

Lo vedremo il 16 Giugno per passare una bella serata insieme. Un ricordo particolare quest’anno andrà  al caro Francesco Osticioli (Chiccobello), cameraman e primo Fan del Gruppo. I ragazzi del gruppo vogliono infine spronare a continuare ed estendere le sinergie tra le varie Associazioni territoriali perché sono assolutamente essenziali per la crescita delle iniziative culturali del Paese. L’indirizzo di posta elettronica è: lamattaria@alice.it il recapito telefonico è 340 3730837

 

]]>
dario.agosta@gmail.com (Dario Agosta) Il Gruspigno Wed, 03 Jun 2009 10:48:53 +0000
Un paese da conoscere tra le “pieghe” dell’Appennino http://www.ecomuseo.eu/gruspigno/198-un-paese-da-conoscere-tra-le-pieghe-dellappennino- http://www.ecomuseo.eu/gruspigno/198-un-paese-da-conoscere-tra-le-pieghe-dellappennino-  

Preggio è un piccolo paese tra le pieghe dell’Appennino, che lotta contro lo spopolamento e soprattutto contro la perdita di identità, come tanti altri piccoli paesi che hanno dato lavoro, benessere e amor patrio ai suoi abitanti. La bellezza dei luoghi, la protezione offerta dai boschi, dai rilievi montuosi, assieme alla possibilità di dominare i piani e controllare i passi montani fecero di questo territorio un insediamento ambito fin da molti secoli prima della nascita di Cristo. Già gli antichi Italici vi praticavano la pastorizia, fondando nei pressi, un oppidum: la cittadella fortificata di Bellona, sul crinale di Monte Murlo.

La zona fu poi abitata da Etruschi e Romani, come attestano la splendida tomba del Faggeto, etrusca, e quella di Sagraia, romana del II sec. a.C. Proprio al periodo romano la leggenda fa risalire la vera e propria fondazione del paese: predium, caposaldo, che sarebbe da attribuirsi a militi romani sfuggiti alla strage seguita alla battaglia del Trasimeno in cui, nel 217 a.C., il console romano Flaminio sub“ una terribile sconfitta da parte di Annibale. Tuttavia il periodo che ha lasciato testimonianze concrete nel paese e nei suoi dintorni è stato quello del basso Medioevo e dei Comuni. Preggio intorno all’anno 1000 era già una proprietà dei Bourbon del Monte, secondo un Diploma dell’Imperatore del Sacro Impero Romano Germanico Berengario che lo assegnava ad Uguccione II, assegnazione confermata da Federico I Barbarossa nel 1162. Dunque fu feudo imperiale e insieme dominio ecclesiastico, infatti la Parrocchia Priorale di Preggio, col titolo di “SS. Trinità e Nostra Donna Assunta in Cielo” apparteneva al rione di Porta S. Angelo di Perugia e al parroco spettano ancora oggi il titolo e le prerogative di Priore. In quei tempi per difendere la propria autonomia i piccoli borghi si rivolgevano alle più vicine città costituitesi in libero Comune, Preggio non si rivolse ad Umbertide, allora Fracta filiorum Ubertis, ma a Perugia, cui fece atto di sottomissione nel 1189. Quindi vi si insedi˜ un podestˆ, ed un notaio, le due figure di riferimento per l’amministrazione civile e le acquisizioni e i trasferimenti dei diritti patrimoniali. I rapporti con Perugia non furono sempre facili: motivo dei contrasti fu ovviamente il pagamento delle tasse, di cui i preggesi tra il XIV e il XVI secolo continuarono a richiedere l’esenzione o la riduzione in cambio del rifacimento, ampliamento, rafforzamento delle mura a proprie spese. Di queste mura il paese conserva ampi tratti non sempre riconoscibili, poiché proprio sulla cinta muraria fu poi edificata gran parte delle case; tuttavia lungo la Via Nova, a monte, si può ancora individuare una porta a sesto acuto, e sopra di essa il beccatello dell’ultimo merlo esistente. Non mancò la visita di S. Francesco, che passò per Preggio nel 1212 e vi stabilì un conventino, dove i frati francescani risedettero fino al XVII secolo.

La chiesa di S. Francesco, annessa al convento nel 1223 divenne chiesa parrocchiale assumendo anche il nome di SS. Trinità. Nella prima metà del ‘900 la costruzione della strada di collegamento con Umbertide, la Via Nova, portò alla demolizione di un ampio tratto delle mura anche a favore dell’ampliamento e della sistemazione della piazza principale, sotto la quale, scendendo a sinistra la più antica ed erta via che portava al paese, si osserva quanto resta del conventino delle monache della Beata Colomba. Un muraglione sostiene la chiesetta e ne recinge il giardino antistante; a dire il vero si tratta di un giardino un po’ particolare dal momento che quello spazio ospitava l’antico cimitero del convento. All’interno della chiesa è conservato l’ affresco della Madonna delle Grazie, attribuito alla scuola del Pintoricchio, uno dei tesori artistici del paese. Si è citata l’Inquisizione, ebbene, basta alzare gli occhi all’orizzonte in direzione della strada di Col di Campana, tra il bivio per Umbertide e la strada per Castel Rigone, che di fronte a noi si presenta una costruzione massiccia: il palazzo dell’Inquisitore, che lì aveva stabilito la propria residenza estiva. Qualcuno ricorda ancora la presenza nelle cantine di una ‘camera della tortura’, con anelli al muro per legare i malcapitati durante i terribili interrogatori. Possiamo tuttavia risalire ancora più addietro nella storia poiché quell’ospedale, prima dei trovatelli ospitò viandanti e pellegrini, cui forniva ricovero e assistenza

come Ospitale della Confraternita di S. Maria della Misericordia di Preggio, i cui beni furono purtroppo incamerati dall’Ospedale della Misericordia di Perugia, dopo un lunghissimo contenzioso legale durato dall’unità d’Italia fino al 1911. A questi brevi cenni storici aggiungiamo le principali manifestazioni religiose e civili che possono servire di richiamo a visitare il paese: la Festa della Santa Spina, che ricorre il martedì dopo Pasqua, il Festival di Musica sacra e da camera, tra la seconda metà di luglio e la prima di agosto, la Sagra della Castagna in ottobre, che da oltre 40 anni attira uno straordinario afflusso di visitatori per degustare i piatti della tradizione locale di cui la castagna è il principale ingrediente.

 

Gabriella Vignoli

Insegnante e storica del territorio

 

 

]]>
dario.agosta@gmail.com (Dario Agosta) Il Gruspigno Wed, 03 Jun 2009 10:47:58 +0000
Alla riscoperta delle acque perdute http://www.ecomuseo.eu/gruspigno/197-alla-riscoperta-delle-acque-perdute- http://www.ecomuseo.eu/gruspigno/197-alla-riscoperta-delle-acque-perdute-  

L'area territoriale che ricomprende l’Ecomuseo Colli del Tezio è caratterizzata da un ambiente ricco di interessanti valenze naturali, storiche ed artistiche in cui si vivono attivamente le risorse offerte da questo affascinante lembo di terra. In questo ambito numerosi sono i gruppi e le associazioni culturali che, animando e valorizzando gli interessi della popolazione, hanno espanso la loro originaria attività di base indirizzandola verso la riscoperta della risorsa naturale più diffusa: l’acqua, con tutti i suoi sistemi di approvvigionamento ed utilizzo. L’acqua, da sempre fonte preziosa di vita, ha permesso di vivere e sopravvivere, favorendo l’insediamento umano ed il suo successivo sviluppo. Il Gruppo Speleologico del CAI di Perugia e l’Associazione Subacquea Orsa Minore, operano da anni nel territorio dell’Ecomuseo con lo studio ed il monitoraggio delle antiche strutture idrauliche, presenti soprattutto nei centri storici, oggi abbandonate a causa dallo sviluppo della società moderna che non considera più questi manufatti come elementi essenziali per lo sviluppo e la sopravvivenza.

Durante la lunga attività di questi due Gruppi associazionistici, si sono individuati e riscoperti nella sola Città di Perugia, ben 160, fra antichi pozzi e cisterne, quasi tutti risalenti al periodo medioevale, per lo più ignoti alla cittadinanza e alle istituzioni. In numerosissimi casi, molti di questi manufatti idraulici, presentano al loro interno originali elementi artistici ed architettonici, con decorazioni che denotano la cura e l’importanza che i nostri “antichi” attribuivano ad un bene così prezioso come l’acqua. Gran parte delle strutture scoperte sono state ispezionate, misurate, fotografate, graficizzate e minuziosamente descritte anche sotto l’aspetto storico.

All’interno delle stesse sono stati rinvenuti interessanti reperti attraverso i quali è stato possibile stabilire, con una certa precisione, la data di costruzione. Monete, gettoni mercantili, monili, bottoni, oggetti d’ornamento, dadi da gioco in osso, oggetti in vetro, fibbie, proiettili, vasellame, utensili da lavoro  e molti altri oggetti  di uso comune, questi sono gli oggetti rinvenuti che fanno di ogni esplorazione una inirripetibile esperienza carica di interessi e di emozioni indescrivibili. Le operazioni, tutte, vengono effettuate sotto la sorveglianza della Soprintendenza per i Beni Archeologici dell’Umbria e di quella per i Beni Architettonici per il Paesaggio ed il Patrimonio Storico Artistico le quali valutano attentamente gli esiti delle prospezioni che unitamente ai documenti rinvenuti, permettono di avanzare interessanti ipotesi inerenti all’assetto urbanistico  antico della città anche in quei luoghi dove non sono mai emerse testimonianze significative. Attualmente il gruppo ha in animo di proseguire ed estendere la ricerca delle antiche strutture idriche nel territorio dell’Ecomuseo Colli del Tezio e, in particolare, esaminare le numerose cisterne di raccolta delle acque piovane che numerose si trovano nel centro storico di Corciano. Ed è proprio a Corciano che alcuni soci del gruppo, professionisti nel restauro, hanno recuperato la vera della cisterna posta su una delle piazze più importanti della città. Tale operazione è stata possibile attraverso uno specifico finanziamento messo a disposizione dell’Amministrazione Comunale che da anni ha mostrato interesse nel recupero di modeste ma non meno importanti strutture presenti all’intermo del centro storico. Il gruppo ha in animo di dare avvio, nel corso del corrente anno, ad un ambizioso progetto che prevede oltre alla definizione di un studio mirato alla sistemazione  ed il restauro di una importante vera da pozzo posta in via del Castellano, a Perugia, anche allo studio dei pozzi e delle cisterne ubicate all’interno del complesso monumentale di San Pietro uno dei principali gioielli architettonici della città che ancora conserva all’interno delle sue mura ambiti ancora sconosciuti che, attraverso le prospezioni ipogee e subacquee  cercheremo di riportare alla ribalta dell’opinione pubblica. Previsto invece, per l’inizio del 2010, anche lo studio del sistema idraulico situato nel parco storico della Villa del Colle del Cardinale che nacque proprio come elemento indissolubile legato alla sua costruzione.

Claudio Cipolletti, Oliviero Fusini,
Gianfranco Petrozzi, Enrica Staccini
Gruppo speleologico del CAI e Associazione Subacquea Orsa Minore

 

]]>
dario.agosta@gmail.com (Dario Agosta) Il Gruspigno Wed, 03 Jun 2009 10:47:20 +0000
La vita sotto le bombe e i sacrifici del dopoguerra http://www.ecomuseo.eu/gruspigno/196-la-vita-sotto-le-bombe-e-i-sacrifici-del-dopoguerra- http://www.ecomuseo.eu/gruspigno/196-la-vita-sotto-le-bombe-e-i-sacrifici-del-dopoguerra- Correva l’anno 1944. Il rumore delle bombe rompeva il silenzio intatto delle notti d’estate e svuotava i paesi costringendoli a cercare riparo tra le pendici del Monte Tezio. “Noi eravamo andati su un ricovero. Saremmo stati cento persone. Tutti accovicchiati stavamo su nà cava de terra. Siamo stati su stò ricovero quindici giorni. Se chiacchierava, se parlava ma toccava stà zitti perché passavano gli apparecchi sopra. C’era n’omino che diceva state zitti sennò ci sentono,e dico  ma ce vedono! Chè sentì n’ce sentono. Stamo ricoverati. Passavano gli apparecchi, loro dove vedevano movimento buttavano giù, eh! Ad un certo punto non c’era più niente da mangià. Allora c’era la moglie dell’ingegnere che era inglese e lei sapeva parlà. Allora noialtri sempre su stò ricovero su alti, allora stà signora andò giù parlò con un inglese e ce portò su l’pane, la cioccolata, ce portò su un po’ de roba che noialtri l’avevam finita. Dopo c’era n’contadino vicino e la donnina poretta scese giù c’avevamo n’po’ de farina per fa n’tantino de pane, ma sempre sotto le bombe!”. Non manca nemmeno qualche episodio tragicomico. “Allora tutto un tratto c’aveva n’fornellino per coce n’ovo a gas, lù poretto aveva messo giù sto ovo passa l’apparecchio, lù da la paura ha arvulticato ogni cosa. Dopo ce mettemo a ride”. A fare tesoro delle sue memorie è Alessandra Rossi, la Sandra, graziosa signora ottantottenne originaria di San Venanzo, piccolo borgo vicino Orvieto, moglie  da 62 anni  e  madre di due figli . Lasciato il suo paese natio si era trasferita nei pressi di Perugia per prestare lavoro come bambinaia ad una facoltosa famiglia dell’epoca  con la quale si era trasferita per  qualche tempo al castello di Antognolla prima che anche l’antico residuo di epoca medievale fosse raggiunto dai bombardamenti. Spettatrice dei numerosi passaggi di proprietà del castello, prima del conte Vistarini poi del Progresso agrario Umbro fino alla gestione di Agnelli attraverso la Sai, divenne testimone diretta della visita di una principessa tedesca arrivata per assistere ad  una mostra sulla lana organizzata all’interno del monumento.  Dopo aver lavorato sette anni per la famiglia del fattore, si era sposata dedicandosi  ai lavori di casa e alla raccolta occasionale di tabacco, pomodori, uva  dove si veniva pagati a giornata. “Eravamo tre o quattro donnine tutte donne sposate che facevano stò lavoro”. In tempo di guerra anche la donna a cui tradizionalmente erano riservati i lavori domestici era costretta a lavorare per raccimolare qualche soldo, utile per far fronte allo stato di indigenza in cui il Paese versava. I bombardamenti inoltre avevano distrutto parti delle strade rendendo difficili le comunicazioni e impedendo, nel caso della signora Sandra che i suoi genitori arrivassero per assistere al suo matrimonio. Ma l’avvento della tecnologia avrebbe iniziato a segnare una nuova epoca di benessere. “I miei figli stavano sempre al castello a vedè la televisione e ogni volta per chiamalli a cena era n’problema perché non volevano mai venì. Allora l’mì marito ha deciso alla fine de compralla anche lui.”

 

Silvia Mucci

Antropologa

 

]]>
dario.agosta@gmail.com (Dario Agosta) Il Gruspigno Wed, 03 Jun 2009 10:45:50 +0000
Museo della Canapa, a luglio il primo compleanno http://www.ecomuseo.eu/gruspigno/195-museo-della-canapa-a-luglio-il-primo-compleanno- http://www.ecomuseo.eu/gruspigno/195-museo-della-canapa-a-luglio-il-primo-compleanno-  

Alcuni mesi fa, per la precisione il 12 luglio del 2008, è stato inaugurato il Museo della Canapa nel centro abitato del piccolo e suggestivo paese di Sant’Anatolia di Narco, in Valnerina, non lontano da Spoleto. Il Museo della Canapa rappresenta una delle antenne dell’ecomuseo della Valnerina dedicata alla lavorazione e trasformazione della canapa soprattutto per fini tessili. Situato nell’ex-palazzo comunale di Sant’Anatolia di Narco conserva al suo interno strumenti legati al ciclo di lavorazione e trasformazione della canapa, pianta coltivata, soprattutto per uso tessile, fino alla prima metà del Novecento in tutta la Valnerina, sia nelle zone di fondo valle che in montagna tanto che tutti i terreni posizionati lungo il corso del fiume Nera sono denominati tuttora “canapine”. Alla tessitura della canapa è interamente dedicato il primo piano del Museo con la presenza di  telai, orditoi, filarelli recuperati nel territorio della Valnerina a partire dagli anni ’70 del 1900 fino ai giorni nostri e di una sezione interamente dedicata alla raccolta tessile “Lamberto Gentili” data in prestito dal Comune di Spoleto. Oltre alla collezione “Lamberto Gentili” sono presenti tutti i manufatti donati dagli abitanti di Sant’Anatolia di Narco di estremo interesse  testimonio l’attività di tessitura domestica in Valnerina dalla metà dell’ottocento fino alla prima metà del XX secolo.

Il nucleo principale è costituito dalle famose coperte da corredo, tessute da esperte “tessinare” proprio nella zona di Sant’Anatolia di Narco, che rappresentano senza alcun dubbio i tessuti più tipici e diffusi del mondo contadino. Parte integrante del Museo è il laboratorio di tessitura con telai manuali moderni che costituisce uno strumento didattico ed un laboratorio di studio sia per adulti che per bambini. L’intento del Museo, infatti, è quello di tramandare questa affascinante quanto complessa attività e di sviluppare, attraverso l’esperienza laboratoriale, la conoscenza di saperi e di abilità, tramandati dal passato con un potenziale collegamento con la realtà contemporanea.

Glenda Giampaoli
Direttore Museo della Canapa di Sant’Anatolia di Narco

 

]]>
dario.agosta@gmail.com (Dario Agosta) Il Gruspigno Wed, 03 Jun 2009 10:44:52 +0000
“Mappe di Comunità”: creiamo insieme un gruppo di lavoro http://www.ecomuseo.eu/gruspigno/194-mappe-di-comunita-creiamo-insieme-un-gruppo-di-lavoro- http://www.ecomuseo.eu/gruspigno/194-mappe-di-comunita-creiamo-insieme-un-gruppo-di-lavoro- L’Ecomuseo Colli del Tezio propone alle comunita’ locali di iniziare uno studio per arrivare a disegnare le Mappe di Comunita’ dei vari Luoghi del territorio.

La mappa di comunita' una rappresentazione cartografica con cui gli abitanti di un luogo narrano i saperi ed i patrimoni della cultura del luogo, il paesaggio, le sue trasformazioni, le realta' in cui vivono e si riconoscono. E'una forma di conservazione delle memorie storiche da trasmettere alle nuove generazioni affinche' non perdano le loro radici territoriali e culturali. Con le mappe di comunita' avremo un “archivio” grafico in forma di mappa, che puo' essere sempre aggiornata, delle persone e dei luoghi di un territorio. Si evitera' il rischio della perdita delle conoscenze dei luoghi, che sono state raggiunte con il contributo di varie generazioni. I luoghi includono memorie, spesso collettive, azioni e relazioni, valori e fatti numerosi e complessi che sono vicini alla gente ed ai sentimenti. E' un progetto che puo’ nascere e svilupparsi solo se è veramente partecipato dagli abitanti dei vari luoghi, paesi, frazioni, borghi di questo territorio che comprendono il notevole valore di rappresentare e trasmettere la storia e le storie del luogo e dei suoi abitanti-interpreti. L’Ecomuseo invita chiunque abbia piacere di partecipare a questo progetto o comunque di approfondire il significato di cio' di contattarci; i recapiti sono:

Posta elettronica: info@ecomuseo.eu

Telefono: 349-5774738

Per posta:  Associazione Amici dell’Ecomuseo,

strada Pieve Petroia 20

06133 Colle Umberto PG

 

Gianmaria Fontana di Sacculmino

Presidente Fondazione Ecomuseo Colli del Tezio ONLUS

 

]]>
dario.agosta@gmail.com (Dario Agosta) Il Gruspigno Wed, 03 Jun 2009 10:43:08 +0000
OGM, un passo più lungo della gamba! http://www.ecomuseo.eu/gruspigno/193-ogm-un-passo-piu-lungo-della-gamba- http://www.ecomuseo.eu/gruspigno/193-ogm-un-passo-piu-lungo-della-gamba-  

 

Troppi punti oscuri sull’impatto che gli alimenti modificati hanno sulla salute umana

Cosa sono gli OGM? Sono degli organismi viventi ai quali è stato modificato, grazie a procedimenti biotecnologici e di ingegneria genetica, il loro patrimonio genetico o DNA. Lo scopo è di ottenere per questi organismi caratteristiche particolari che non avrebbero mai potuto sviluppare spontaneamente in natura; solo con l'uso di tecniche particolari, messe a punto dalla scienza e che si riconducono essenzialmente alla tecnica del DNA ricombinante ciò è possibile. È indubbio che i benefici indotti dalla modificazione genetica nel campo agronomico, ambientale e sanitario potrebbero essere molteplici e vantaggiosi anche dal punto di vista economico-sociale. Tuttavia gli alimenti geneticamente modificati, ormai largamente diffusi in molti paesi del mondo, sono molto carenti per quanto attiene la valutazione del loro impatto sulla salute umana a breve e, soprattutto, a lungo termine. Non conosciamo il destino dei geni contenuti negli OGM una volta introdotti nell'organismo umano e non sappiamo quale potrebbe essere il loro impatto sulla flora batterica intestinale o sul sistema immunitario. Gli argomenti trattati sono complicati e ricchi di perplessità ma cercheremo per quanto possibile di essere chiari.

Cominciamo dai vari tipi di OGM vegetali presenti nel mercato internazionale: il primo è quel transgene vegetale in grado di resistere a una certa quantità di veleno, affinché, una volta trattato il terreno con uno specifico erbicida, possa crescere solo quella pianta GM. Il secondo tipo è un transgene vegetale nel cui codice genetico è stato inserito “l’ordine” di produrre una tossina (insetticida o altro) in grado di uccidere gli insetti che normalmente si cibano di questa pianta. Il terzo modello è quello di piante transgeniche in grado di migliorare le caratteristiche estetiche, quantitative e qualitative del proprio frutto (pomodori che si conservavano più a lungo, frutti sempre più grandi e perfetti). Ognuno di questi modelli porta con se un potenziale fattore di rischio per l’ambiente e per l’uomo; fra tutti, forse, il secondo tipo è quello più pericoloso.

L’idea di realizzare OGM è sicuramente interessante se si pensa ai tempi estremamente ridotti necessari per realizzare un transgene, mentre in natura potrebbero essere necessari molti anni o più probabilmente potrebbe non realizzarsi mai. Indubbiamente molti aspetti dell’ingegneria genetica vengono in aiuto all’uomo, come lo sviluppo di nuove linee colturali per tentare di migliorare ed aumentare il rendimento, la resistenza e l’adattamento delle coltivazioni; in fondo però non si tratta di una grande novità visto che da decine di secoli l’uomo incrocia razze più vantaggiose e resistenti per un determinato ambiente. Tuttavia per la prima volta l’ingegneria genetica ha pensato di inserire geni animali nei vegetali, e viceversa. In questo caso dobbiamo dire che, ad eccezione di una diatomea (microalga) che ha inglobato geni di altre specie vegetali ed animali (scoperta riportata su “Nature”), dalla comparsa dei primi organismi animali (circa 1,5 miliardi di anni fa) non si è mai registrato, con successo, lo scambio di materiale genetico tra il regno delle piante e quello degli animali.

Questa non dovrebbe essere una ragione sufficiente per essere più prudenti? E le multinazionali che li producono dovrebbero saggiare queste nuove “invenzioni biologiche” in un lasso di tempo sufficientemente lungo tenendo in considerazione tutti i possibili risvolti negativi.  Se analizziamo, per fare un esempio, quel tipo di transgene vegetale creato per crescere in una certa quantità di veleno (erbicida) capiremo che cospargere un campo di mais con il glifosfato per far crescere solo piante GM, selezionate per resistere in condizioni estreme di alto tasso d’avvelenamento, ha come conseguenza scontata che mangiando quel mais assorbiremmo anche noi nel nostro corpo questo veleno. Uno studio effettuato dal biologo Rick Relyea dell'Università di Pittsburg nel 2005 ha dimostrato che il Roundup (glifosfato ed altre sostanze) è un composto particolarmente letale per gli anfibi (salamandre, rane, rospi e raganelle) e che nelle aree contaminate dal Roundup, osservate per la ricerca, la biodiversità anfibia è diminuita del 70%. Un altro recente studio svolto dal gruppo scientifico diretto da Gilles Eric Seralini dell'Università francese di Caen, ha confermato che le cellule della placenta umana sono molto sensibili al Roundup, anche in concentrazioni minori di quelle utilizzate in agricoltura. Ciò, secondo Seralini, spiegherebbe gli elevati indici di nascite premature e aborti osservati tra le agricoltrici statunitensi che utilizzano erbicidi a base di glifosfato.

Esistono piante GM con gene Bt, in cui è stato introdotto il batterio Bacillus turingensis che produce una tossina in grado di uccidere la piralide (farfalla) del mais e non solo; questo transgene consentirebbe alla pianta GM di replicare in continuo questa tossina per uccidere, nel caso in cui venisse a contatto con essa, l’insetto dannoso. Per sdrammatizzare potremmo dire che sarebbe come utilizzare sempre un shampoo anti pidocchi per non avere il rischio di prenderli! Questo ragionamento è profondamente sbagliato ed è peggiore dei trattamenti a calendario (trattamenti che vengono svolti in periodi predefiniti): in primis perché in questo modo si accumulerebbero ingenti quantità di veleni nel terreno ed inoltre, inevitabilmente, si accumulerebbero nelle persone che consumano frequentemente OGM. Infatti, nelle parti esposte della pianta la proteina Bt è normalmente inattivata dai raggi del sole (ultravioletti) ma rimane attiva al suo interno e la pianta ne produce continuamente. La proteina Bt è anche definita “killer” in quanto ha una potentissima attività biologica nell'intestino della piralide e di altri invertebrati, ma non se ne conosce l'attività biologica negli esseri vertebrati. Cosa potrebbe avvenire se frammenti di DNA ricombinante svolgessero attività biologica non prevista e non controllabile a livello del sistema immunitario del tratto intestinale? Questi dubbi non sono affatto eccessivi poiché è stato dimostrato che il 5% di DNA esogeno (ossia proveniente dall’esterno) sopravvive nell'intestino, si ritrova nel sangue, milza, reni, fegato e feci degli animali da laboratorio (Costanzo, 2001). Inoltre le carni di animali allevati e nutriti con OGM, ed i loro prodotti, entrano nell’alimentazione umana e gli effetti non risultano del tutto scientificamente acclarati. In definitiva si teme la possibilità che chi ingerisce alimenti geneticamente modificati possa avere nel proprio genoma ospiti non graditi, contro i quali le normali difese cellulari possono risultare impotenti. Infatti i complessi transgenici sono invasivi e non paragonabili ai normali geni presenti in natura (Fragale, 2005). Inoltre, il trasferimento orizzontale di geni provenienti da batteri GM a batteri naturali del tratto intestinale è già stato osservato e descritto in esperimenti di laboratorio. Questa evenienza ha causato fenomeni allergici e modificazioni della microflora del tratto intestinale; un esempio su tutti è stato quello che si è verificato quando si è tentato di manipolare la soia con un gene della noce brasiliana. Test di laboratorio avevano evidenziato che il siero del sangue di soggetti allergici alla noce brasiliana reagiva in presenza di estratto della soia manipolata7. Il gene inserito codificava infatti un comune allergene della noce brasiliana, per cui la sua immissione sul mercato fu immediatamente bloccata.

Per dare un’informazione sufficientemente accurata sul tema OGM, estremamente vasto e delicato,  l’articolo proseguirà nei prossimi due numeri del Gruspigno. Per le note bibliografiche si riporta all’ultima parte dell’articolo.

Nicola Palmieri
Naturalista

 

]]>
dario.agosta@gmail.com (Dario Agosta) Il Gruspigno Wed, 03 Jun 2009 10:36:17 +0000
Monte Tezio e Monte Malbe, una storia dalle radici antiche http://www.ecomuseo.eu/gruspigno/192-monte-tezio-e-monte-malbe-una-storia-dalle-radici-antiche- http://www.ecomuseo.eu/gruspigno/192-monte-tezio-e-monte-malbe-una-storia-dalle-radici-antiche-  

Due rilievi montuosi, subito a nord e a nord-ovest di Perugia, che sembrano quasi connotarsi, ora, come una sorta di oasi naturalistica, contraddistinti da una quiete quasi irreale, quella stessa dei paesaggi dimenticati o, comunque, al margine del mondo attuale. Quelle realtà dove, guardando attentamente, possono scorgersi i segni più o meno evidenti di un passato che non sempre si riesce a datare, in genere indicato con quel “c’era una volta” che la dice lunga senza pur tuttavia dire niente. A Monte Tezio e a Monte Malbe, ora avvolti in questa quiete, nell’età di mezzo il comune di Perugia possedeva ben tre comunanze agrarie: una sul primo rilievo e due sul secondo. E queste erano fattori economici, di vivacità imprenditoriale, non certo trascurabili. Come riportato in un inventarium del 1330, studiato da Giuseppe Mira nel 1961, la “comunanza di Monte Tezio” era composta da terre, possessioni, selve, alberi, pascoli, paludi, case e casalini. Per ci˜ che concerne le altre due, occorre rilevare come una di esse era indicata come “comunanza delle pedate di Monte Malbe” ed era costituita dai terreni e dai pendii del monte che potevano coltivarsi. L’altra, invece, era genericamente indicata come “comunanza di Monte Malbe” e aveva nei diritti di sfruttamento del bosco e nel pascolo i propri fattori economici.

Questi beni, appaltati a soggetti privati, garantivano al Comune cittadino un reddito annuo di 800 lire la prima, di 430 la seconda e di ben 2.800 la terza. Da queste, unitamente alle altre comunanze di cui il Comune disponeva tra cui quelle del “Chiugi Perugino” – l’area ad occidente del Trasimeno – e quella dei diritti di pesca sul lago, il governo cittadino traeva annualmente ben 18.667 fiorini equivalenti ad oltre 75.000 lire. Si tratta di una somma di notevole entità che, come fa notare Jean-Claude Maire Vigueur, consentiva al governo di Perugia di non imporre tasse ai residenti in città nell’arco dell’anno, almeno quando non si dovevano affrontare spese straordinarie. Al di là di simile aspetto, pure di notevole interesse ma che ci porterebbe lontano dal nostro argomento, le domande che si legano alle comunanze di Monte Tezio e Monte Malbe non sono certo poche. Da quella relativa a chi ne erano gli appaltatori a quella sul come si finiva per sfruttare questi beni; da come e quando gli stessi erano pervenuti al comune di Perugia, al periodo in cui hanno cessato di costituire una fonte di reddito per la città e via di seguito gli interrogativi sono tanti, forse troppi per rispondere in maniera esaustiva in una sede come questa.

Ma è il caso di provare. Già una prima risposta sulla reale importanza rivestita dall’economia silvo-pastorale nell’età di mezzo può, a mio avviso, essere di un certo interesse per comprendere come il tempo, spesso, finisca per decretare il superamento anche di ciò che per decenni, in certi casi secoli, si è creduto insostituibile. Il bosco, nell’alto medioevo ma ancora nei secoli successivi al Mille, costituiva un fattore economico di primaria importanza.

Le attività che si praticavano al suo interno erano varie e andavano dalla caccia, per lo più praticata liberamente, all’allevamento brado del bestiame – buoi, maiali, pecore –, dalla raccolta dei frutti spontanei – funghi, castagne, bacche e via di seguito – a quella del miele prodotto dalle api selvatiche, dal taglio della legna da ardere per uso familiare a quella usata nelle fornaci di mattoni o nella produzione di calce, a quella impiegata nella produzione di barche, carri, oggetti di vario uso e nell’edilizia. Era questo un settore dell’economia di rilevanza tale che, soprattutto nella tarda antichità e nei primi secoli del medioevo, in certi casi finì per supplire in toto all’agricoltura. Non è dunque casuale che, nell’alto medioevo, l’estensione di un bosco era spesso misurata sulla base del numero di maiali che potevano pascolare al suo interno e non, come pure ci si poteva spettare, utilizzando le misure di superficie del tempo. Ciò detto, nella consapevolezza che ancora nel basso medioevo il bosco rivestiva un’importanza basilare, è il caso di porre in evidenza la sistematicità con cui si sfruttava sia la comunanza di Monte Malbe legata all’economia silvo-pastorale che quella di Monte Tezio in buona sostanza ad essa assimilabile. Delle modalità di sfruttamento delle due comunanze si occupò direttamente il consiglio cittadino in una seduta dell’11 ottobre del 1269, nella quale si discusse il modo di pervenire all’appalto di esse e si deliberò addirittura un prezzario relativo al

costo del pascolo in Monte Malbe per le diverse bestie. Per pascolare un paio di buoi il costo annuale era di 10 soldi di denari; per un giovenco 5 soldi; per un puledro 5 soldi; per un asino 2 soldi; per un porco 12 denari; per ogni capo ovino 6 denari. Nella stessa seduta consiliare si dava anche prova delle potenzialità “democratiche” proprie dell’esperienza comunale. Infatti si stabilì che gli appaltatori della comunanza non avrebbero potuto, in nessun caso, costringere i proprietari di bestiame a portare i propri animali ad pasturandum nella stessa e, in caso di inadempienza, era prevista una penale di 25 libbre. Con l’andare del tempo e l’inflazione crescente, quanto stabilito nella seduta del 1269 era destinato a mutare e, giù nel 1285, non si fa più riferimento alla delibera di quell’anno ma si dice che i prezzi per il pascolo del bestiame in Monte Malbe dovevano essere gli stessi praticati nel “Chiugi Perugino” – di questi, purtroppo, non ho trovato traccia –. Nel Trecento si ebbe una vertiginosa impennata dei prezzi. Raddoppiarono per gli ovini, triplicarono per i giovenchi, quadruplicarono per bovini e cavalli e, addirittura, crebbero di ben cinque volte per gli asini. Stando a quanto riportato in una cedola d’appalto del bene cittadino della fine del secolo XIV, era previsto il canone annuo di 40 soldi per pascolare un paio di buoi, 30 per ciaschuno paio d’armente – i giovenchi del 1269 –, di 20 per ogni bestia cavallina, di 10 per ogni asino e di 1 soldo per ogni bestia menuta – gli ovini –. Se questi sono i prezzi per pascere il bestiame e gli appaltatori dei diritti di pascolo, dei passona nemora come sono indicati in un contratto del 1318, pagavano al Comune somme di notevole entità, pare evidente che simile attività non doveva certo essere marginale così come oggi può apparire. Gli appaltatori, infatti, non erano certo dei soggetti che mettevano a rischio, in simili iniziative, dei capitali anche ingenti se non avevano un ritorno più che tangibile e di consistente entità. Ma di tale questione parleremo nel prossimo numero.

Giovanni Riganelli
Storico e saggista

 

]]>
dario.agosta@gmail.com (Dario Agosta) Il Gruspigno Wed, 03 Jun 2009 10:35:27 +0000
Costruire una “coscienza del luogo”: il comune obiettivo su cui far convergere le energie locali http://www.ecomuseo.eu/gruspigno/191-costruire-una-coscienza-del-luogo-il-comune-obiettivo-su-cui-far-convergere-le-energie-locali http://www.ecomuseo.eu/gruspigno/191-costruire-una-coscienza-del-luogo-il-comune-obiettivo-su-cui-far-convergere-le-energie-locali  

Pensare di avviare il processo costruttivo di una coscienza del luogo in un’area complessa qual è quella del territorio a nord di Perugia presuppone una conoscenza accurata e diffusa del “patrimonio territoriale” che essa possiede. Ma, va sottolineato, il patrimonio territoriale non è solo un insieme di valori ambientali, culturali e artistici. Esso include anche valori produttivi, sociali e urbanistici, E’ dunque un sistema complesso di valori diversi, non sempre perfettamente coincidenti e spesso in almeno parziale contrapposizione.

L’obiettivo del processo costruttivo, dunque, deve essere quello di trovare il modo in cui si possano esaltare in ogni istante e rinnovare nel tempo, senza compromettere i valori riconosciuti, le energie locali capaci di sostenere l’intero progetto.

Pertanto, il convergere di tutte le energie locali verso un comune obbiettivo presuppone un patto fra gli attori uniti nel riconoscere che la valorizzazione del patrimonio collettivo di cui dispongono costituisce la base materiale su cui si fondano prospettive di reddito e di benessere della collettività (in questa caso i residenti nell’area individuata e cioè Perugia Nord).

Un patto riconosce i valori fondativi presenti negli attori, li riunisce intorno a regole condivise di comportamento e raccoglie le loro volontà di garantirsi reciprocamente quali operatori di salvaguardia e valorizzazione dell’ambiente (nella prospettiva di una vera e propria sostenibilità ambientale) e della qualità del vivere (nella prospettiva di una vera e propria sostenibilità territoriale).

Si noti l’importanza del passaggio per la esplicitazione di una volontà di una convergenza su principii e regole condivise: nella prospettiva delineata, infatti, è proprio lo stesso patto a fornire, insieme alla dotazione patrimoniale riconosciuta, una base efficace e significativa per uno sviluppo equilibrato e duraturo.

Le regole e le garanzie appropriate emergono e si affermano insieme alla costruzione stessa di un progetto del genere di quello individuato: arrivare alla costruzione di “quel” progetto, infatti, significa stendere collettivamente e acquisire l’inventario dei beni pubblici che insieme sono condivisi e da qui derivare sia condizioni e prospettive di esercizio della solidarietà sia modalità di consolidamento delle reti fiduciarie tra le varie componenti sia le condizioni per l’esercizio dell’autonomia soggettiva e individuale degli abitanti nel rispetto della integrità del patrimonio inventariato.

E’ facile condividere l’idea, almeno in linea di principio, che un riconoscimento consapevole ed esplicito può indurre a comportamenti di autocontrollo sociale e orientare fasci di azioni virtuose.

E’ altrettanto facile aspettarsi che un processo del genere faccia evolvere la pianificazione verso forme di produzione sociale del territorio proprio attraverso la costruzione collettiva e cosciente dei suoi statuti ovvero dei principii basilari e delle regole che riguardano allo stesso tempo il come conservare e  il come trasformare il patrimonio disponibile.

Lo statuto dei luoghi è quindi un atto costituzionale, una consapevole espressione di quella «coscienza del luogo» di cui si è parlato nel precedente n.3 de “Il gruspigno”: “coscienza del luogo» da intendersi, si è scritto, come esplicito riconoscimento, da parte della comunità insediata in “quel” luogo, del valore differenziale ossia aggiuntivo, nella produzione di ricchezza durevole, del patrimonio territoriale e ambientale di cui si dispone.

Coscienza del luogo, costruzione collettiva delle scelte per un modello appropriato (coerente) e sostenibile di sviluppo e statuto del luogo si pongono pertanto come terminali di tre fasi precise e specifiche con cui arriva a maturazione un “progetto locale”, in senso autentico e non restrittivo, del termine: un progetto che metabolizza il superamento di norme e vincoli esogeni all'azione sociale, individuale e collettiva, e indirizza verso regole e patti per la trasformazione sorretti da un senso comune condiviso.

Dirlo è molto facile. Farlo è più difficile. Come si cercherà di ricordare in una delle prossime puntate, non sono pochi, infatti, gli ostacoli, anche di natura istituzionale, da superare o rimuovere.

 

Sergio Sacchi

Docente di Economia

Università degli Studi di Perugia

 

 

]]>
dario.agosta@gmail.com (Dario Agosta) Il Gruspigno Wed, 03 Jun 2009 10:34:00 +0000
Naturalmente in salute... http://www.ecomuseo.eu/gruspigno/190-naturalmente-in-salute http://www.ecomuseo.eu/gruspigno/190-naturalmente-in-salute  

A prima vista sembra semplicemente un bel locale collocato all’interno di un paese dove negli ultimi tempi stanno fiorendo nuove attività commerciali, ma in realtà mano a mano che entri ti rendi conto che al suo interno c’è tutto un mondo da scoprire. La gentilezza,la professionalità e la capacità di saper ascoltare le problematiche degli altri fa si che chi opera al suo interno possa riuscire a soddisfare a pieno le esigenze dei propri clienti/pazienti. E' proprio così... clienti/pazienti; il termine di solito è riservato solo a chi opera nel settore medico, ma di fatto, quando in un locale puoi trovare sia farmaci che parafarmaci e tutto quanto necessario alla cura ed alla prevenzione di una persona, supportato da strumentazioni certificate per autoanalisi e soprattutto dietro il consiglio di soli farmacisti regolarmente iscritti all’albo con esperienza pluriennale, allora ti rendi conto che forze, il termine cliente/paziente, è un termine che può anche essere enunciato. La “PARAFARMACIA” , questo è il nome che viene riservato a questo genere di locali. Di fatto il termine è stato istituzionalizzato solo dopo un lungo periodo dalla apertura delle prime Parafarmacie in Italia sull’onda del decreto Bersani nell’anno 2004. La scelta del nome, ”UMBERTO I”, è stato un segnale veramente inconfutabile dell’attaccamento al territorio da parte della proprietaria, dott.sa Loredana Virdis, che dall’Ecomuseo di fatto una volta entrata all’età di undici anni, non è più uscita. é proprio così, l’esempio provato che, chi vuol realizzare un sogno, può farlo anche, forse meglio, se rimanendo ancorato al proprio territorio. La dott.sa Loredana è partita dalle scuole medie di Colle Umberto, con un sogno nel cassetto, quello di diventare farmacista e dopo un percorso circolare all’interno dell’Ecomuseo, acquisendo esperienza

“e non solo” a Castel Rigone, al momento di fare il salto di qualità ha deciso di farlo a Colle Umberto, proprio da dove era partita tanti anni prima. Le motivazioni della scelta le ha acquisite proprio a Castel Rigone lavorando in una farmacia rurale dove il rapporto con il cliente/paziente è veramente forte. E' solo in questi posti, ai confini con la grande città dove la parola servizio, la parola ascolto, la parola consiglio, hanno un peso di rilevanza maggiore rispetto ai grossi centri abitati. In questo momento la Parafarmacia Umberto I, unitamente ad altre quaranta parafarmacie di tutta l’Umbria, ha richiesto alla Regione, anche se con un po’ di difficoltà, la possibilità di aumentare i servizi offerti, come gli alimenti speciali per celiaci e nefropatici e presidi sanitari oltre che il servizio C.U.P. per prenotare visite mediche specialistiche, sulla falsa riga di autorizzazioni già ottenute da parafarmacie in molte altre regioni italiane. Il filo conduttore che ti accompagna all’interno della Parafarmacia Umberto I è il fatto che per ogni problematica vi è una ampia scelta di prodotti selezionati con molta attenzione dalla dott.sa Loredana Virdis e dalla sua collaboratrice dott.sa Laura Barese, le cui esperienze professionali le hanno portate, soprattutto nel campo della prevenzione e della cura la dove è possibile, a consigliare sempre più prodotti naturali che limitano già in partenza molti effetti collaterali. E' proprio così, noi viviamo in un Ecomuseo naturale dove un’attività come la Parafarmacia Umberto I si inserisce come un oggetto moderno all’interno di un'area molto antica.

Informazione pubblicitaria

 

]]>
dario.agosta@gmail.com (Dario Agosta) Il Gruspigno Wed, 03 Jun 2009 10:32:37 +0000
Coscienza del luogo: per uno sviluppo più equilibrato http://www.ecomuseo.eu/gruspigno/126-coscienza-del-luogo-per-uno-sviluppo-piu-equilibrato http://www.ecomuseo.eu/gruspigno/126-coscienza-del-luogo-per-uno-sviluppo-piu-equilibrato Si è sottolineata, nello scorso numero di questo stesso periodico, l'opportunità di associare ai progetti amministrativi e agli operatori in tema di sviluppo locale una convinta, autonoma, sana “coscienza del luogo”. Un ingrediente, quest'ultimo, che è indispensabile se si persegue l'attivazione di processi destinati ad assumere un equilibrio sostenibile ovvero duraturo invece che limitarsi ad una rianimazione a tempo determinato.
Per «coscienza del luogo» si deve intendere un esplicito riconoscimento, da parte della comunità insediata in “quel” luogo, del valore differenziale ossia aggiuntivo, nella produzione di ricchezza durevole, del patrimonio territoriale e ambientale di cui si dispone. Naturalmente ciò va assunto con l'accompagnamento di un corollario non da poco: che accettare l'idea di un valore differenziale del patrimonio territoriale e ambientale di uno specifico sito rinvia a processi di organizzazione costitutiva e soprattutto a criteri di distribuzione di quel valore differenziale diversi dal passato, anche per la maggiore complessità che un intreccio di interessi assortiti come mai in passato finisce per provocare: non solo e non più tra ambientalisti e cacciatori, ma tra vocazioni agricole e seduzioni fondiarie, tra ambizioni di vita sociale e desideri di tranquillità, tra residenti e non residenti, tra sostenitori dello sviluppo industriale e contemplatori dell'opzione turistica, eccetera, eccetera. Come si vede, accogliendo una prospettiva del genere, l'idea stessa di “progetto locale” si evolve: non è più solo una etichetta (del tipo: ambiente naturale, eco-sostenibile, integrale e quant'altro la fantasia dei venditori di “cartoline” riesce a concepire) ma diventa una dimensione di vita, un criterio di appartenenza e anche un riconoscimento della utilità e dunque della necessità di non compromettere la specifica risorsa che aggiunge valore. Non a caso sempre più diffusa è, in numerosi contesti, la rivendicazione di una sorta di “statuto dei luoghi”. Su questo aspetto si tornerà più avanti.
Prima vale la pena sottolineare il fatto che pensare allo sviluppo locale di un'area territorialmente limitata come quella che insiste in particolare su Monte Tezio e più in generale sulla cosiddetta “area Nord” di Perugia significa anche definire lo scenario entro cui individuare e ricomporre le rappresentanze degli interessi all'interno dei processi di valorizzazione, in primo luogo, e di appropriazione del valore aggiunto generato dal patrimonio territoriale. L'esercizio non è né banale né pretestuoso.
Conoscere chi sono gli effettivi shareholder (detentori di quote del patrimonio) e gli effettivi stakeholder (portatori di interessi) aiuta in ogni caso a capire chi, come e perché dentro e fuori dal territorio, avendo titolo e interesse alla sua manutenzione, deve essere chiamate a sostenerne i costi e chi come e perché, avendo invece contribuito o avendone comunque semplicemente titolo, può prendere parte alla distribuzione sociale del reddito e della rendita.
Insomma, cercare di chiedersi quanto costa e quanto vale la passeggiata domenicale di un residente altrove dalla Tomba del Faggeto alle neviere di Monte Tezio e quanto paga effettivamente per la salvaguardia di quell’angolo pittoresco e se il pagare esaurisce tutte le possibilità di finanziamento delle operazione di salvaguardia significa cercare di capire come trasformare fattivamente una ingombrante porzione di roccia e di cotico erboso in opportunità di lavoro e di reddito per chi vi dimora senza compromettere il piacere di chi, episodicamente, vi sovviene.
E come includere, nel conto, l’apporto al bilancio complessivo dei terzi più direttamente interessati: i residenti che generano altrove il loro reddito. Il saldo potrebbe anche essere nullo e dar vita ad un banale consolidamento di attività e passività nella cornice di un bilancio più robusto. Ma perché non rendersene conto? In fin dei conti anche la “coscienza del luogo” può servire a far emergere il valore di situazioni che altrimenti ci apparirebbero più
che scontate: addirittura gratuite.

 


Sergio Sacchi
Docente di Economia
Università degli Studi di Perugia

 

]]>
dario.agosta@gmail.com (Dario Agosta) Il Gruspigno Thu, 14 May 2009 23:00:00 +0000
Un pezzo "di montagna" sulle sponde del Lago Trasimeno http://www.ecomuseo.eu/gruspigno/155-un-pezzo-qdi-montagnaq-nei-dintorni-del-lago http://www.ecomuseo.eu/gruspigno/155-un-pezzo-qdi-montagnaq-nei-dintorni-del-lago
Fondata, secondo la tradizione, nel 543 d.C. dall'ostrogoto Arrigo (o Rigone), luogotenente di Totila, come luogo per stabilire la base operativa che doveva mantenere l'assedio alla città di Perugia, Castel Rigone è tra le località più suggestive del territorio dell'Ecomuseo dei Colli del Tezio. “La nostra frazione – spiega Eugenio Rondini, assessore del comune di Passignano sul Trasimeno ai Lavori Pubblici, Manutenzioni e Sport con delega alla Valorizzazione, sviluppo e promozione di Castel Rigone – pur facendo parte del comune passignanese ha caratteristiche territoriali e ambientali che la rendono del tutto particolare rispetto alle altre località nei dintorni del Lago.
Uno scorcio di Castel Rigone negli anni '30
Per questo abbiamo una forte affinità con il territorio dei Colli del Tezio, e abbiamo aderito con entusiasmo sin da subito al progetto dell'Ecomuseo”. Anche perché, sottolinea ancora l'assessore, “sposiamo in pieno la filosofia di base, cioè la valorizzazione del territorio anche per favorire un turismo consapevole e di qualità”. In tal senso va “l'offerta” castelrigonese, fatta di splendide viste sul Trasimeno, aree boschive per trekking e bird-watching; ma anche di una vitalità culturale associativa che vede i circa 400 residenti (in realtà gli abitanti censiti sono 520, ma una buona parte vi si trasferisce soltanto durante l'estate) impegnati in 11 associazioni che danno vita a diverse iniziative durante il corso dell'anno, dalla “Festa dei Barbari”, al festival dei Giovani Concertisti, dall'Hermann's party ai Mercatini Natalizi, passando per “La Corsa di Arrigo” e il Raduno Ferrari. Senza far torto a nessuno merita sicuramente una mezione particolare la storica “Confraternita di Maria Santissima dei miracoli in Castel Rigone, ente nato alla fine del XV secolo per gestire la costruzione e il funzionamento del Santuario della Madonna dei Miracoli, considerato uno dei mi-gliori esempi dell'architettura rinasci-mentale umbra. Tuttora attiva, per secoli la Confraternita ha svolto un'importante funzione assistenziale nei confronti dei castelrigonesi più poveri, raccogliendo i lasciti dei residenti e ridistribuendoli tra i non abbienti.
]]>
dario.agosta@gmail.com (Dario Agosta) Il Gruspigno Thu, 14 May 2009 23:00:00 +0000
Un viaggio alla riscoperta della storia del territorio attraverso i "vocaboli" dei luoghi http://www.ecomuseo.eu/gruspigno/157-un-viaggio-alla-riscoperta-della-storia-del-territorio-attarverso-i-qvocaboliq-dei-luoghi http://www.ecomuseo.eu/gruspigno/157-un-viaggio-alla-riscoperta-della-storia-del-territorio-attarverso-i-qvocaboliq-dei-luoghi
Non sono un esperto di toponomastica né, tanto meno, un glottologo o uno storico della lingua. Mi occupo di storia del territorio in epoca tardo antica e medievale. Ciò mi ha permesso di toccare con mano, per il caso perugino ma anche per quelli di altre realtà della nostra regione, cosa significa ricostruire la storia di quei secoli, in particolare dal iv d. C. a tutto il x e in parte anche il successivo, a fronte di una quasi totale mancanza di documentazione scritta. Stante questa situazione non c’era alternativa: o ci si disinteressava della storia di quel periodo oppure, facendo di necessità virtù, trovare fonti alternative ai documenti scritti. La seconda è la via che ho scelto. In essa la toponomastica – affi ancata ai reperti materiali o ai semplici indizi presenti sul territorio o in documentazione successiva, del secolo xi e seguenti – ha un ruolo fondamentale. E questo soprattutto quando si tiene presente l’impossibilità di improvvisarsi studiosi di toponomastica o glottologi. Esistono repertori di nomi di luogo e lavori condotti da fior di studiosi: che necessità c’è di sostituirsi ad essi? 
È sufficiente usare questi lavori e, eventualmente, emendare alcune conclusioni a cui essi sono pervenuti, ma solo dal punto di vista strettamente storico, non certo linguistico. Veniamo allora ai nostri toponimi evidenziando che la forma in cui sono presentati è quella che si trova nelle mappe I. G. M. (Istituto Geografico Militare).
Il primo vocabolo che vorrei proporre all’attenzione è Monte Gudiolo, presso San Giovanni del Pantano, nel comune di Perugia, a cui, sul fianco occidentale del monte, fa riscontro il piccolo nucleo abitato di Gudiolo. Questi nomi di luogo, che hanno nel quattrocentesco Godiolum Collis Meççi l’attestazione più antica da me trovata, hanno quale radice l’etnico del popolo goto e stanno ad indicare la presenza di un piccolo stanziamento di gente gota. Se ora si considera la forte valenza strategica del luogo, a ridosso della strada per Gubbio e l’Umbria settentrionale, in posizione dominante sulla stessa, proporre la pre-senza di un contingente militare di Goti a sorvegliare la via è più che legittimo. E questo soprattutto a fronte di una presenza di elementi di quel popolo in Perugia prima della riconquista ad opera dei bizantini. Nessun documento scritto ci avrebbe informato di questa presenza che, invece, ha lasciato una traccia evidente sul territorio.
Altro vocabolo su cui porre l’attenzione è Caminata, presso Antognolla, sempre nel comune di Perugia. Come evidenzia lo studioso di toponomastica Giovan Battista Pellegrini, il toponimo deve ricondursi alla «caminata», ovvero una «stanza con camino». Se tuttavia si tiene in considerazione la documentazione scritta dei secoli dell’alto medioevo e anche successivi al Mille, pure di altri luoghi, ci si accorge che con il termine caminatae si indicavano le dimore signorili, i palazzi. Niente di più facile, a fronte di ciò, che il palazzo signorile abbia finito per dare il nome al luogo. In questo caso, va sottolineato, risulta fondamentale vedere in quale epoca è attestato il vocabolo che, se presente nei secoli del basso medioevo, può consentire di collocare la presenza della struttura intorno al Mille se non prima.
Il terzo vocabolo di cui vorrei parlare è Feriano, al confine tra i comuni di Passignano sul Trasimeno, Umbertide e Magione. Presso questo luogo, vi era una chiesa dedicata a S. Lorenzo, oggi sconsacrata e a quanto sembra dedicata a civile abitazione. È grazie a questa struttura, nel secolo xii dipendente dalla cattedrale di Perugia – nel 1169 per metà e per intero nel 1189 – che si è stati in grado di risalire al nome originario del luogo che non è Feriano, ma Afriano. Questo toponimo è una formazione prediale e, in quanto tale, legato alla presenza di un praedium, un podere d’epoca romana a cui ha finito per dare il nome il proprietario originario, tale Afrius. Se ora si dà la giusta considerazione a questo fatto e si mette in relazione con la presenza della chiesa, si può proporre una possibile continuità insediativa della zona tra l’epoca tardo antica e l’alto medioevo. Tale proposta trova ulteriore legittimità nella presenza, in questo luogo, di proprietà del monastero di S. Maria di Farfa, attestate nella prima metà del secolo xi, e del monastero di S. Gennaro di Campoleone – l’attuale Capolona presso Arezzo – di cui si ha menzione nel 1026.
L’ultimo vocabolo di cui vorrei parlare è La Lumia, presso Canneto, ancora nel comune di Perugia. In questo caso, tuttavia, il vocabolo non è riferibile al periodo di cui ci si è sin qui occupati, ma a secoli più vicini a noi, al tardo medioevo o alla prima età moderna. La sua importanza è comunque notevole a livello di storia del territorio. Esso, infatti, ci dà conto di una coltura verosimilmente praticata in area perugina e di cui si era finito per perdere traccia. Il nome di luogo è infatti da ricondurre alla lumia, un agrume simile al limone, il cui commercio in area perugina è attestato nel secolo xiv, nello statuto in volgare del 1342, quando si parla di vendente le melarancie e cedre, lumie e popone. Il legame tra il nome del luogo e il frutto mi sembra evidente, ma quello che preme evidenziare è a mio avviso il tentativo operato nel territorio di Perugia di addivenire alla coltivazione dell’agrume visto che la formazione del toponimo non può prescindere dalla presenza della pianta.

Giovanni Riganelli
Storico e saggista
]]>
dario.agosta@gmail.com (Dario Agosta) Il Gruspigno Thu, 14 May 2009 23:00:00 +0000

Strict Standards: Non-static method JFactory::getDBO() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/session/storage/database.php on line 84

Strict Standards: Non-static method JTable::getInstance() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/session/storage/database.php on line 89

Strict Standards: Non-static method JFactory::getDBO() should not be called statically, assuming $this from incompatible context in /web/htdocs/www.ecomuseo.eu/home/libraries/joomla/database/table.php on line 112